username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luciano Tarabella

in archivio dal 20 ott 2008

10/01/19?7, Viareggio

segni particolari:
Sognatore di lungo corso, fuori dall'ingranaggio come il chicco di caffè caduto sul tavolo. Pesce fuor d'acqua e dalla boccia di vetro. Il più grande poeta di tutti i tempi. Anche quelli supplementari!

mi descrivo così:
Stupefatto dal tempo e dalla vita. Innamorato della poesia fino ad abusare di lei violentandola in tutte le posizioni meno quella del missionario.

03 novembre 2008

Fantasmi

Ad un amico fraterno momentaneamente assente


Oggi, mi pare, siamo al ventisette...
guardiamo il calendario... sant'Augusto!
Mi aspettano (che buone!) le trenette
col pesto e pecorino al punto giusto.


Che tempo scemo! Il sole fa bau-sette (1)
e soffia del libeccio un po' robusto,
sul tetto c'è un piccione che si mette
addosso a una picciona. Tutto giusto.


Ascolto e fumo. C'è un fantasma buono
che mi sussurra: -  Ti ricordi, è vero?
Nei tuoi pensieri  sono vivo ancora?


O Walter! Quei ragazzi dove sono?
Tu sei morto e sepolto al Cimitero,
io non somiglio più quello d'allora.


1): fa capolino tra le nubi

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento