username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luciano Vitiello

in archivio dal 02 set 2011

12 febbraio 1991, Roma

mi descrivo così:
I vestiti buoni sono per i morti nelle casse.

30 novembre 2012 alle ore 0:36

Roma Marino

Pini, li stai a vede
tutti^si gobbi, 'zoppati
da 'ë Gianne, i^Mistrali...

Nun li scuci, che nun c'hanno
vò' de lassà mamma Roma:
strigneno forte la tera

'mmezzo li diti-radici,
strigneno forte le mano
drentro le panze dii Colli.

Storti e belli, co l'unghie
corte, capocce stragonfie,
succo che 'ppiccica 'ddosso
pigne e frutta co'a coccia.

Boni pe^'r mare, e 'mpo de
fresco. So fatti pe fa la
ombra, e pe li pignoli.

Mica pe tutto sto vento.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento