username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Luigi Diego Eléna

in archivio dal 17 nov 2008

21 maggio 1948, Cervo (IM)

17 novembre 2008

Arenile di sabbia e fine

Oscurità la casa e il suono al tetto balza gira t'attende
ché l’uomo è l’assente a prendere la sua spina a rosa
quella a rovo che mai fu colta neanche in un fiore in dono.
Dall’aspro viene l’interrogativo goccia nascosta che scivola
e contiene al suo bianco fazzoletto arenile di sabbia e fine.
In ascolto la conchiglia nella sua tromba che da sfogo o invita.
Qui il vento stillando non trema steso a terra senz’ali è d’attesa.
Presente e chissà.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento