username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Manuel Pomaro

in archivio dal 18 ott 2013

10 gennaio 1980, Montagnana (PD) - Italia

18 ottobre 2013 alle ore 12:34

Tratto dal romanzo "Il sentiero che conduce a casa" Edizioni Rei

Il racconto

Si baciarono e si accarezzarono. Lui le accarezzò il petto, sentendolo sodo sotto la camicia, mentre Lara si abbandonò al desiderio. Le sfilò la camicia dall’alto e lei alzò le braccia per facilitarlo. Lara gli baciò il collo, rabbrividendo mentre le mani di Brian le salivano lungo la schiena. Quando anche lui fu con il petto nudo, la strinse a sé sentendo il calore della pelle contro la propria. Le mordicchiò il lobo dell’orecchio mentre, con mani esperte, le slacciava il reggiseno.
Le sue gambe iniziarono a cedere e Brian la spinse dolcemente. La baciò sul ventre e le passò la lingua attorno all’ombelico, mentre Lara ansimava e reclinava la testa all’indietro. Si spogliarono dolcemente degli ultimi vestiti che avevano ancora addosso e si baciarono su tutto il corpo, senza fretta, lasciando che tutto accadesse da sé. Brian sentì il respiro di Lara farsi sempre più rapido e la sua pelle che, così morbida, sfiorava il suo corpo. Quando, finalmente, i loro corpi si unirono, chiusero entrambi gli occhi, assaporando quegli istanti che tanto avevano entrambi desiderato.
Alla fine Lara si addormentò fra le sue braccia, con la testa nel suo petto. Mentre Brian assaporò il profumo dei suoi capelli e pensò a quanto fosse stato bello quel momento. Avrebbe tanto voluto essere nella sua testa per sapere che cosa avesse pensato lei di quella sera e che tipo di sentimenti avesse provato per lui, ma per questi ultimi, Brian si rispose che con il tempo l’avrebbe capito senza aver avuto il bisogno di chiederglielo.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento