username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Manuela Capotombolo

in archivio dal 24 lug 2018

22 aprile 1983, Roma - Italia

segni particolari:

La verità è che dovrei vestirmi solo di una pagina bianca. Con quella addosso, io, davvero, scriverei il mio romanzo.

mi descrivo così:
Mio figlio mi ha insegnato che tra le cose che non si possono fare ci sono quelle che si devono fare. I classici sono la mia passione e nella poesia trovo sempre la verità.

07 novembre alle ore 12:04

Al tramonto (100 parole e stop)

Intro: Esperimento. 

Il racconto

Il tramonto emana un sentore di pace. Questo silenzio ha la stessa essenza del sole che stilla l’ultimo calore. Ed il dolore alle mani sembra scomparso. Che respiro di sollievo! Osservo le mie dita: sono adunche, come i rametti nodosi di alberi spogli. Un tempo possedevano un bianco candore: esalavano quel profumo di  giglio miele smosso dall’amore. Fu per un uomo. Non mio marito. Ancora ricordo la calda fragranza della sua bocca: una magnolia, lievemente liquorosa, che gocciava, ad ogni bacio, sulle mie labbra. Poi la malattia. Infine l’odore fresco e dissonante di quella rosa che posai sulla sua bara.
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento