username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Marco Bo

in archivio dal 23 mag 2013

Periferie del mondo

mi descrivo così:
"Chi può dire di che carne son fatto? Ho girato abbastanza il mondo da sapere che tutte le carni sono buone e si equivalgono ma è per questo che uno si stanca e cerca di mettere radici, di farsi terra e paese perché la sua carne valga e duri qualcosa di più che un comune giro di stagione" C. Pavese

23 maggio 2013 alle ore 21:33

Il cuore è un muscolo ignorante, heart fitness center canzone bislacca e stramba per tonificare muscoli cardiaci ignoranti e innamorati

heart fitness center
canzone bizzarra e stramba per tonificare  muscoli cardiaci ignoranti e innamorati

il cuore è un analfabeta
eppur non vuole insegnamenti o indicazioni
segue la pista della compassione
e cura ogni dolore
e cura ogni dolore

il cuore è un muscolo ignorante
non specula e non dubita mai
non lo sa e non lo vuole fare
segue il sacro canto della terra
semina con pazienza e senza esitazione
e raccoglie sempre messi buone
e raccoglie sempre messi buone

il cuore è un muscolo ignorante,
canzone bislacca e stramba per tonificare muscoli cardiaci ignoranti e innamorati

il cuore è uno smemorato
dimentica  divergenze e contrasti
e prova a creare sempre e comunque
una casa di pace e di conciliazione
con le porte aperte in ogni direzione
anche per chi è diffidente e indifferente
diffidente risentito e indifferente
ad ogni richiesta d'aiuto, ad ogni invocazione

il cuore è paziente e forte
e segue il ciclo delle stagioni
impara a conoscere il vento e gli uomini
così come fanno gli aquiloni in volo
che si alzano liberi leggeri senza paura
che non temono tormenta o pioggia
e se si staccano dal filo che li lega a terra
volano con fiducia verso l’infinito
volano con speranza verso l’infinito
verso l’infinito

il cuore è un muscolo ignorante,
canzone bislacca e stramba per tonificare muscoli cardiaci ignoranti e innamorati

il cuore è un analfabeta
eppur non vuole lezioni o indicazioni
segue la pista della compassione
e cura ogni dolore
e cura ogni dolore

il cuore non bada all’apparenza
non si fissa su ciò che brilla in superficie
scava nel profondo come un minatore
perché sa che nel profondo della terra
albergano i sentimenti veri preziosi e buoni
i sentimenti veri preziosi e buoni

il cuore è una barca senza timone
che prende il largo verso terre nuove
e impara a navigare libero
sereno libero e senza timore
sereno libero e senza timore

il cuore è un analfabeta
ma sa imparare le lingue nuove delle periferie
e quando arriva al termine del suo cammino terreno
ad ogni altro cuore sa parlare
e quanto più ha amato tanto più continuerà a vivere
nel ricordo di chi rimane
nel ricordo di chi rimane

il cuore è un analfabeta
eppur non vuole insegnamenti o indicazioni
segue la pista della compassione
e cura ogni dolore
e cura ogni dolore

il cuore è un muscolo ignorante
eppure non si smarrisce
nel labirinto delle apparenze
dei falsi miti delle sovrastrutture
effimere e appariscenti
il cuore rimane attaccato alla terra
vive a pieno la propria natura
e interpreta il suo santo canto sino alla fine
l’antico e sacro canto che scaturisce come lava dalle viscere della terra
che sboccia dalla terra come un fiore e dice

non v’è altra forma né altra spiegazione
basata sulla metafisica sulla scienza o sulla ragione
non serve imbrigliare e possedere tutto il sapere
per spiegare il moto che muove gli elementi,
il mondo gli esseri umani e civiltà intere

ci si salva soltanto mano nella mano
e si ama solo da cuore a cuore
ci si salva soltanto mano nella mano
e si ama solo da cuore a cuore
si ama solo da cuore a cuore
da cuore a cuore….

il cuore è un muscolo ignorante
canzone bislacca e stramba per rinvigorire muscoli cardiaci ignoranti e innamorati

Marco Bo
http://cantidallaperiferiadelmondo.blogspot.it/2013/04/heart-fitness-center-canzone-bizzarra-e.html
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento