username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Marco Bo

in archivio dal 23 mag 2013

Periferie del mondo

mi descrivo così:
"Chi può dire di che carne son fatto? Ho girato abbastanza il mondo da sapere che tutte le carni sono buone e si equivalgono ma è per questo che uno si stanca e cerca di mettere radici, di farsi terra e paese perché la sua carne valga e duri qualcosa di più che un comune giro di stagione" C. Pavese

18 maggio 2015 alle ore 10:02

un nuovo giorno di silenzio e di felicità

ho nostalgia di una canzone che non ho mai cantato
eppure 

ho nostalgia del suono di uno strumento che non so
eppure 

ho nostalgia di una lezione che non ho mai insegnato a nessuno
eppure 

ho nostalgia di un sole che non mi ha mai scaldato il viso
eppure

eppure io so per certo che sono nato tante volte sotto questo cielo di contrabbando
e di quel miracolo ancora conservo e accarezzo le note,
il suono segreto
delle giuste parole 
e il calore 
buono
che 
ancora mi fa sperare in un nuovo giorno
di  silenzio e di felicità
sotto questo dimenticato cielo di periferia
 e così sia

Marco Bo 
http://cantidallaperiferiadelmondo.blogspot.it/2015/05/un-nuovo-giorno-di-silenzio-e-di.html

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento