username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Mariapina Abate

in archivio dal 15 nov 2012

08 luglio 1958, Angri (SA) - Italia

segni particolari:
Da ragazzina, scrivevo versi sulla carta del pane...

22 novembre 2012 alle ore 9:39

L'addio

E le parole cadono fra di noi
ad una ad una,
come foglie d'autunno.

Impenetrabile è lo sguardo,
la tua bocca serrata
non racconta più emozioni
e le mani
sul viso di pietra
si chiudono e si dischiudono
lentamente
come ali di farfalle morenti.

Attenta,io raccolgo
ogni battito delle tue ciglia
mentre emani un silenzio che frastorna.

Non più parole, adesso.
Tra noi,
più nulla.

No,non spaventarti,
mio cuore
non è, che un addio.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento