username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Mariapina Abate

in archivio dal 15 nov 2012

08 luglio 1958, Angri (SA) - Italia

segni particolari:
Da ragazzina, scrivevo versi sulla carta del pane...

02 giugno 2013 alle ore 14:55

Piano-forte

Sono sospiri,
queste note leggiadre
di un pianoforte lontano,
nella serale quiete.

Sospinta dal vento
lieve,
fluttua nell'aria
la melodia
di uno struggente notturno,
inonda
la strada vuota
ed il cuore
di chi sà ascoltarla.

Piano,
s'affacciano malinconie
da una nuvola che nasconde
un grappolo di stelle,
forte,
torna il ricordo
dei giorni dell'allegria.

Aleggiano
le soavi note
confondendosi
tra le fronde del ciliegio
che, vergognose
più non bisbigliano.

Piano
una lacrima scende
inciampando in una ruga,
forte,
il desiderio
del più tenero dei baci.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento