username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Mario Monferrini

in archivio dal 23 set 2008

25 gennaio 1949, Rieti

mi descrivo così:
Un sognatore pronto ad innamorarsi dei luminosi panorami che il cuore e la natura ci offrono generosi.

06 dicembre 2011 alle ore 11:59

La porta dell'orizzonte

Un orizzonte
porta aperta o chiusa alla mente ?
Un melanconico cielo di pioggia ...
Solitario segno di vita
l'oscillare annoiato di fronde di pino
al solletico di un vento
tardo al riposo.
Il tempo si presenta
paradosso impalpabile, inafferrabile
stringente
in una presa senza fraintendimenti...
Mi vuole tutto, suo,
non sa che quel ricordo
così dolcemente custodito nell'io
ha aperto la porta dell'orizzonte,
fuggo attraverso un cielo già spento
libero e felice

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento