username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Martina Pensa

in archivio dal 15 gen 2012

19 ottobre 1990, Roma - Italia

segni particolari:
... i miei occhi sono sempre lucidi, sono la luna, ma come il sole vorrei essere...

12 maggio 2017 alle ore 11:10

Dolore

Un dolore abissale,
struggente che cresce,
amaro che logora,
sordo che stride,
vuoto che abbandona,
grave che rimbomba,
pesante che affonda,
nero che offusca.
Un dolore che nasce,
Un dolore che prospera,
di speranza svanisce,
di bellezza muore.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento