username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Massimiliano Condreas

in archivio dal 02 nov 2006

09 maggio 1969, Formia

02 novembre 2006

N.1 (da L'Ultimo Buio)

E' dalla carne delle sere che giunge

l’ultima eco di questo ruggito, sorella.

Sono qui, dietro ai vetri, pronto

a fartene dono, in cambio del nulla.

Dell’ultimo taglio nel petto, ne porto

lo spento bagliore, che in rivoli si riversa

sulle nostre città, forgiando catene di fango

per i nostri deliri, modellando labirinti nei cuori.

Fa presto a raggiungermi il pianto, adesso

che la notte ha munito di benda gli sguardi

più fieri, nello stesso istante che il silenzio

ha fatto scempio della voce dei sogni.

Guarda, l’amore è in fondo al viale, proprio

dove s’è spenta la luce, dove da tempo s’è perso

il profumo del vero, dove s’annidano ombre

di raro splendore, dove banchettano i ragni

con le nostre parole, dove l’anima langue e

lascia il passo al dolore. È lì che troveremo,

la forza di non morire.

 

lunedì 27 febbraio 2006

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento