username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Massimo Dagrada

in archivio dal 05 dic 2012

26 luglio 1957, Santa Cristina e Bissone (PV)

mi descrivo così:
Tristallegro a minuti alterni, insonne perenne, grafomane notturno, pensatore diurno. Sognatore sempre.

13 aprile 2013 alle ore 18:38

Parole...

Ho prestato la mia vita,
mi è ritornata a pezzi
ho sbagliato sempre
le cose giuste mai.
Non mi è rimasto molto,
nulla da regalare.
Vi posso dar parole
se possono bastare.
Parole a volontà.
Prendete se volete
e siano fatte vostre,
che portino sollievo
a chi le vuol sentire
che esprimano disprezzo
da offrire a chi vi odia.
Di zucchero dorato
per chi volete amare,
che invoglino speranza
a chi non ha futuro.
Oppure solamente
per farci qualche gioco
Parole sparpagliate
buttate, ritrovate,
distorte e raddrizzate.
Parole senza costo
per chi le sta a sentire,
parole senza prezzo
per chi le vuole usare.
Parole, parole in abbondanza
Questo vi posso dare

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento