username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Poesie di Matteo Lorenzi

Visita la scheda completa e tutti gli altri testi di Matteo Lorenzi

  • Osservo l'esecuzione del panorama
    e il cielo espande il suo sangue scarlatto.

     

    La via è tracciata da interminabili forche
    dove dondolano ricurve, le decomposte virtù.

     

    L'uomo dal picco sacro imperturbato osserva
    e preme la mano sulla lastra delle nuvole.

  • 16 gennaio 2008
    L'attesa

    Le linee delle cose non hanno fine
    infidi serpenti sfuocati
    tumulti sepolti
    predizioni aggrovigliate
    l’universo dilatato.

     

    La ferrea morsa del tempo comprime gli sforzi,
    sinistramente li deforma.

     

    Poi il confine ed i segnali:
    fantasmi cerebrali e macchine avanzanti
    inesorabili ingranaggi e scie luminose da
    cavalcare.