username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Maurizio Cortese

in archivio dal 27 ott 2009

12 marzo 1956, Verona

mi descrivo così:
Sono un uomo colpito dalla bellezza che lo sguardo coglie e la parola veicola, ma sono anche convinto che tale bellezza è un dono offerto e talvolta immeritato.

09 dicembre 2009

La pazienza del vento

Qualche volta mi scopro
a immaginare
quanto veloce
avanzerebbe il vento
se il mondo fosse
un’immensa pianura.

 

Non conoscerebbe ostacoli,
arriverebbe là dov’è partito,
s’acquieterebbe di spossatezza.

 

Invece con infinita pazienza
si piega a sfiorare ogni cosa:
s’eleva, s’abbassa, si gira
fiero della sua missione.

 

Come indomita carezza,
come pungente brivido,
infallibile c’invita
a preferire la vita.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento