username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Maurizio Cortese

in archivio dal 27 ott 2009

12 marzo 1956, Verona

mi descrivo così:
Sono un uomo colpito dalla bellezza che lo sguardo coglie e la parola veicola, ma sono anche convinto che tale bellezza è un dono offerto e talvolta immeritato.

06 novembre 2009

Profumo mai sentito

Oggi io so forse perché
del calicanto i nudi rami,
inutili per anni ritenuti,
si sono ricoperti inaspettati
di giallo che schiudendosi profuma.


Di capodanno al varco li attendevi
e siccome scemava aspettativa
ormai eri deciso a porvi fine.


Se ora vigore hanno ripreso,
il segno non può esser travisato:
il corso delle cose non si arresta,
ciò che si attendeva infine arriva,
la vita che continua ora propone
sentieri di speranza mai percorsi.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento