username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Maurizio Cortese

in archivio dal 27 ott 2009

12 marzo 1956, Verona

mi descrivo così:
Sono un uomo colpito dalla bellezza che lo sguardo coglie e la parola veicola, ma sono anche convinto che tale bellezza è un dono offerto e talvolta immeritato.

06 novembre 2009

Sorpresi

Che cuore ci dona
l’anno che volge al declino!
E’ un tramonto dalle
pacate tinte e serene
che annuncia un’alba
di riconciliata vita.


Dolcezza è nell’animo
serbare com’è iniziato
e come va a finire,
segnato eternamente ormai
dal nostro incontro.


E’ caro non aggiungere
parole se già risalta
l’evidenza che tutto
deve andare al posto
suo assegnato.


E dalla gioia infine
siamo qui sorpresi.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento