username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Melania La Giglia

in archivio dal 04 set 2012

08 maggio 1989, Lucca - Italia

segni particolari:

mi descrivo così:
Distruttiva. Disagiata. Un mal di testa da sbronza.

13 novembre 2012 alle ore 15:29

Tu..

Il racconto

Devo ammettere che non me lo sarei mai aspettato.Di nuovo.A scrivere di nuovo per te.Perchè alla fine anche se sei lontano,anche se non posso più abbracciarti..alla fine ti penso sempre.E penso alle tue parole che mi facevano stare bene.E mi chiedo cosa ci sia di sbagliato in me,tu lo sai?Quanto tempo è passato dall'ultima volta..dall'ultimo pianto,dal tuo ultimo ricordo.E rivederti in tutte le cose adesso non fa più male..è quasi un sollievo.Certo un sollievo che mi sta avvelenando un pò il cuore.Ma buono e sincero..e soprattutto vero.Perchè dov'è adesso la verità?Dove sono i sentimenti VERI,le parole VERE,le emozioni VERE.è tutto un susseguirsi di sbagli,di lacrime,di rabbia,delusione..sempre e sempre.Allora mi chiedo il perchè delle cose.Il perchè dei miei sbagli e il perchè delle mie illusioni,cercando quella cosa bè..nè unica e nè rara..inesistente.Alla fine penso che l'unica soluzione sia accontentarsi di quello che si ha.So che a te non andrebbe a genio tutto questo,che mi ripetevi sempre che io merito il massimo..merito amore,dolcezza...quella che sapevi darmi tu.Ma alla fine..a cosa mi serve sperare e credere in un qualcosa che non c'è?è una perdita di tempo..
Solo te mi hai saputo dare tutto questo.ma purtroppo adesso non ci sei..e mi manca da morire quelle risate..quella felicità,quella sensazione di stabilità e di contentezza..che mi hai dato solo tu..sempre e solo tu.

parlare,sparlare,fare del male,odiare.
Mi chiedo come si possa continuare a prendersi in giro continuamente.
e continuare a prendere in giro.

Dove sei adesso?
Avrei bisogno di te in questo momento.niente pensieri,niente dubbi.la felicità.

Ti amo da morire..
LO sai..
ma purtroppo tu non potrai mai leggere tutto questo.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento