username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Michela Farinazzo

in archivio dal 08 mag 2006

14 maggio 1964, Casale Monferrato

segni particolari:
Uno, nessuno, centomila...

mi descrivo così:
Porto gli occhiali per vedere meglio le sfumature della vita, le mie mani che scrivono quello che il cuore vede. Tutto questo senza poter mai lasciare la mia gabbia dorata della mia casa perché una grave malattia un'ala mia ha spezzata!

15 marzo 2010

Tempesta

Scrivere sul muro le proprie emozioni
Leggere tra le righe delle canzoni
Provare col pensiero a volare in alto
Chiudere con un sorriso un forte pianto
Un nuovo incontro, un grande amore
Gioco sottile tra passione e cuore.
Ecco perché occorre ricordare
Ogni tanto lasciarsi andare
Bisogna approfittare di ciò che resta
Realizzare tutti i progetti che abbiamo in testa
Ritornare a pensare che fa bene sperare
Ma Non Smettere Di Sognare.
TEMPESTA!

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento