username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Michele Gentile

in archivio dal 27 feb 2014

04 gennaio 1972, Ostia - Roma - Italia

segni particolari:
Vivo!

mi descrivo così:
Poeta.

11 novembre 2014 alle ore 21:57

Istante

Evocare la luce,
accarezzarle i rami
che fremono
e ondeggiano
su nocche livide
di luna.
Interrogarmi sui passi del vuoto
sull'assenza degli dei,
tradurre la volontà
dei cercatori d'oro. 
Fin dove possiamo spingerci?
Un istante.
Patire l'umile giaciglio,
impilare sorrisi
giorni,
e consegnarli al vento.
Richiamare il domani
asciugargli lacrime
che cadono
e dissetano
acque orfane
di luna.
Un istante.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento