username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Natàlia Castaldi

in archivio dal 03 set 2008

13 gennaio 1971, Messina

mi descrivo così:
Su un piano diverso si muovono emozioni che non appartengono al mondo empirico. Per qualcuno la mia sfera emotiva appartiene al sogno, per altri è una forma di schizofrenia, per me sono solo io.

06 ottobre 2008

Domino

Febbrili filamenti lattiginosi
gracidano nelle parole delle tue misericordie.
Capo chino di perdoni cosparsi delle ceneri
del nulla.


Qui, come sempre
piagata nei fianchi,
incallita di sventure,
raccatto fieno tra le zolle
nella polvere dei tuoi acari,
nelle feritoie dei tuoi silenzi.


Malefico
fu ieri ed oggi,
sarà domani
per siffatta stirpe di perdenti.


Giocati dall’ancestrale sogghigno del fato
attenderemo il giorno della fine
nel mugghiare delle onde infrante
sull’arenile d’esistenza.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento