username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Patrizia Solazzi

in archivio dal 20 set 2007

30 maggio 1955, Milano

mi descrivo così:
Sono una scultrice, scrivo per dare lentezza alla polvere che troppo rapida passa tra le mia dita.

19 novembre 2007

Il cerchio

Cosa,
cosa
(al sesto o settimo orrore
distoglierò lo sguardo )

il pollice verso
deciderà
del suo gesto
una lingua antica,
del mio,
cieca di sollievo
senza suono.
sarò parole.

Cosa,

astratto il pensiero
girando inverso
torna...

Non ricordo

il tuo passo tremante
dalla mano incerta
prese il coraggio
e

 

attaccando lo sguardo
al vero
mi dicesti il perché.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento