username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Filtri di ricerca
  • La poesia contiene la parola
  • Nome autore

Poesie

“Uno sguardo vergine sulla realtà: ecco ciò ch'io chiamo poesia”
Edoardo Sanguineti


Le poesie dei nostri autori sono tutte raccolte qui.
Se vuoi inserire le tue poesie in una pagina a te riservata, iscriviti ora e scopri come fare!

elementi per pagina
  • 5 ore fa e 2 minuti fa
    Cosa ne puoi sapere

    Cosa ne puoi sapere
    di come si vive, in quei granelli
    di temporali che non lasciano la pioggia
    cosa ne puoi sapere, di quel disordine
    che si piega con una mano mentre ti giri
    e non trovi uno straccio di prove
    senza conoscere quel fatidico motivo
    la certezza che spoglia il mistero
    cosa ne puoi sapere, di cosa capita
    ai neuroni, ma soprattutto, all'anima
    ed al cuore, quando vengono invase
    da un trasformista, che non può rivelare
    la sua parte vera, perchè anche lui,
    non la sa? Pensi che è facile
    per un essere umano, conviverci
    se non sa, la verità, che è confuso
    dovendo accogliere comunque,
    le provocazioni?

  • 8 ore fa e 18 minuti fa
    Era passato tanto tempo

    Seduto al bar guardava verso il soffitto
    come a un immaginario pubblico
    chiedendo: " mi darete un mondo speciale?"
    Rami e foglie coprivano le pareti della stanza
    in una prospettiva continua.
    Stava leggendo un giornale,una testimonianza
    dei fatti accaduti insieme a notizie di altro genere
    descrizioni di storie naturali.
    Tutto questo prendeva forma nella sua memoria,
    nella parte più scura del racconto
    dove a stento si riconosceva.
    Era passato tanto tempo.

  • domenica alle ore 19:02
    Piazzale Michelangelo

    ispirati com’erano
    ai blu e agli aranci
    distesi i monumenti
    ci hanno nascosto
    il vano per il sacro
    scoperti a sguardi
    che si nutrono
    volando - e senza corpo.

  • domenica alle ore 13:16
    Una chiesa al crepuscolo

    Una chiesa al crepuscolo
    confessa al cielo
    i miei peccati,
    stanchi di essere tali,
    margini di passi sbagliati,
    dipinti di fantasmi imprigionati.
    Una chiesa al crepuscolo
    rimanda a silenzi di preghiera,
    all'anima giunta
    tra le ombre più vive
    della sua estate,
    trame di ricordi
    dal rimorso lacerate.

  • sabato alle ore 16:02
    Senza ali

    …e ti chiedo di amarmi,
    proprio quando non lo merito affatto
    di scrutare fra mille e più lampi di lacrime
    la nuvola del mio bisogno
    … e, il disagio di non poterti più abitare
    dentro severamente accompagna le mie palpebre.
    Esse, pesanti e ingiuste, sembrano disegnare
    la mia storia, la mia pelle, le mie rughe.
    Una musica, un odore, una qualsiasi cosa
    è l’immagine di un ricordo, di un ricordo di te.
    Bugiardo è allora l’epitaffio di me stesso
    su quella lapide che vorrei essere e sarò
    se…senza di te.
    Io…una farfalla senza ali, oramai.
    ***Un epitaffio spesso contiene le lodi di un defunto…***

  • sabato alle ore 9:25
    Dentro un silenzio

    Porto la mia anima
    dentro un silenzio
    che forse un Dio
    sa riconoscere,
    è lì che vive un amore
    che giura
    e non proferisce un lamento,
    è lì che muore una collera
    che prima ha logorato,
    è lì che un desiderio,
    rimasto nell'ombra,
    viene ricordato.

     

  • sabato alle ore 8:19
    Bolsena

    Su queste fertili sponde dove le fronde sussurrano limpide acque e una corona di poggi cinge il capo alla bisentina Signora questi miei giorni, lievi ora si posano. Dolcemente riposano carezzati da festosa luce sospesi nel vento, al riparo dagli artigli di un tempo rapace. Cosi' tace il giorno tra le ortensie per antichi sentieri si perde, un tramonto immortale riverbera sconfinati cieli mentre Bolsena superba si specchia nel lago e mi promette la sera

  • venerdì alle ore 23:29
    Notte di San Lorenzo

    Cose simili alle stelle
    strappano di bocca preghiere,
    sollevano il capo,
    scrollano di dosso il superfluo.
     
    Restano fisse nell’oscurità
    per brillare di più,
    come di ogni cosa bella e preziosa:
    non si da’ l’una senza l’altra.
     
    E in notti come questa,
    che confessando ad esse i miei desideri,
    vorrei fossero soddisfatti.
     
    Li lascerò cadere insieme alle stelle
    se non si avvereranno,
    e ne aspetterò altre.

  • venerdì alle ore 21:49
    Se ti guardo

    Se ti guardo,
    prima delle parole
    arriva un'emozione
    che fatico a chiudere
    fra i solchi del cuore,
    non negarmi l'illusione
    di accostarmi ai tuoi palmi,
    non negarmi il respiro
    di un sogno.
    Se ti guardo
    perdo la pace,
    se ti guardo
    m'incanto,
    se ti guardo
    divento, per un momento,
    una ladra
    con lo sguardo
    riempito dal pianto.

     

  • giovedì alle ore 23:34
    I sogni stanno andando altrove

    Cortili vuoti a ricordarmi
    che i sogni stanno andando altrove
    a riempire altri luoghi
    di chi ha sorrisi più sciolti,
    mentre io sciolgo tutti quei nodi
    rimasti stretti all'anima,
    che cade in una pavida
    e imprevista bugia,
    sovrapposta ad una verità d'amore.
    Prima che i sogni vadano altrove,
    l'anima deve rispondere
    al destino,
    cercando parole
    da un silenzio nato dal dolore.

     

  • 06 agosto alle ore 10:24
    Solitudine

    Cielo blu cobalto
    nel prato nacquero fiori
    di sole riflesso
    margherite e fiordalisi.
    Lontano un casolare abbandonato,
    un grande albero ombreggiava
    con le sue fronde
    riflettendo
    una solitudine silenziosa

  • 06 agosto alle ore 10:01
    Come si ama?

    Saper amare una persona
    è  difficile
    per l’animo e il cuore
    di ogni uomo
    o donna
    sono diversi
    l’affetto e l’amore
    ascoltami piccola mia
    sarò sempre al tuo fianco
    a consolarti e rallegrarti
    accettami e accoglimi nel tuo cuore
    con pazienza e gioia.

     

  • 06 agosto alle ore 1:27
    Bianco su nero

    Metti bianco su nero,
    come una improvvisa e corposa nevicata
    sull’asfalto di strade senza uscita,
    sui tuoi abiti troppi seri e scuri.

    Lascia che questo incanto
    spezzi ogni incantesimo.
     

  • 06 agosto alle ore 0:30
    Sotto le nuvole

    Sotto le nuvole guardo l'amore,
    è sempre più forte
    di come lo ricordavo,
    mi sveste da qualsiasi
    altro bisogno
    e mi prende per mano,
    mi porta davanti
    alla sua porta d'avorio
    che attraverso
    con palpiti e smarrimento,
    trovando te
    in un' attesa di passi e silenzio,
    con gli occhi vicino alla notte
    avente una luce più dolce
    delle stelle.
    Volevo tutto dire,
    volevo sciogliere le mie catene
    e volevo un sogno con te
    da tenere in vita
    in tutti i miei risvegli
    sotto le nuvole,
    appena sopra la realtà.

     

  • 05 agosto alle ore 22:33
    Haiku

    Archi di luce Dopo la pioggia estiva Sfizio del cosmo

  • 05 agosto alle ore 19:56
    Non raggiungere le tue malinconie

    Non raggiungere le tue malinconie,
    riesco già a vederle nel riflesso
    dei tuoi occhi,
    che si fondono
    con i segni dell'amore
    che porto dentro.
    Una ferita diviene feconda
    e nel cuore può aprirsi
    l'infinito,
    un fluire dentro se stessi
    per far crescere una forza,
    senza più pentirsi,
    senza più perdersi
    ed affacciarsi
    su quella parte segreta
    di un dolore silenzioso,
    che forse finirà
    nella brezza misteriosa
    di un'altra età.

  • 05 agosto alle ore 11:43
    Inno alla poesia

    La poesia è un gesto d’affetto
    verso la persona amata
    un fiore romantico
    da conservare nel cuore
    un sublime monumento
    all’amore
    da ammirare in segreto
    se la poesia è tutto ciò
    non bastano le parole più vere
    per lodare la tua bellezza
    e il tuo cuore prendere.
     

  • 04 agosto alle ore 22:40
    Scoprendo di essere il sole

    Continuo ad amare i tramonti
    anche se fanno da sottofondo
    alle mie malinconie
    e nelle sfumature di fuoco
    ricerco il tuo sguardo
    che ormai, mi risiede
    nella mente.
    La tua figura raggiunge
    i miei più mistici silenzi,
    riconosce la mia anima
    con i suoi letarghi
    e si avvicina a passi lenti
    a quel cielo compresso
    nel petto,
    scoprendo di essere il sole
    nelle mie giornate,
    l'astro immobile
    che illumina il mio suolo
    di radici e cadute,
    di vene tremanti nei miei polsi
    innamorati.

     

  • 04 agosto alle ore 22:19
    Haiku

    L'arcobaleno Al profumo di pioggia Riaccende i sogni

  • 04 agosto alle ore 18:36
    Boschi d'estate

    Boschi d'estate
    con ombre sacre
    erano i miei occhi
    che ti guardavano.
    La memoria ritorna,
    nonostante la distanza,
    m'insegue un'eco d'amore
    che mi farà ancora male,
    ma lascerò tutto andare,
    non è più tempo
    di fermare il passato
    nei miei boschi d'estate.

  • 03 agosto alle ore 15:56
    Poesia Haiku

    Limpido mare - caldo bacio di luglio amore nuovo

  • 03 agosto alle ore 11:43
    Ferie estive

    Finalmente iniziano le nostre vacanze
    Io e Milly
    dopo un anno di
    intensa e stressante
    attività lavorativa 
    andremo al lago
    e al mare
    per riposarci
    visiteremo posti mai visti
    scriveremo altissime poesie
    divertendoci allegramente
    con simpatici animatori
    del nostro stupendo villaggio
    speriamo che queste vacanze
    non in passino in fretta
    come un lampo
    senza accorgerci
    del passare del tempo.
     
     
     
     
     
     

  • 02 agosto alle ore 20:36
    Danze negate

    Danze negate
    si aprono libere e stanche
    sulle ultime pianure
    di una terra,
    dimenticata dallo sguardo
    che il resto domina
    ed il senso antico
    di una volontà
    s'incarna nel respiro
    di una scelta che trascende.

     

  • 02 agosto alle ore 0:18
    Iridi

    il tutto va
    portato come fiore
    in un deserto
    ma le iridi
    restano in bolle
    ammutolite
    per i soffusi lineamenti tuoi
    in un nitore proprio.

  • 01 agosto alle ore 19:37
    Anche se guardo il mare

    Cercavo di trattenere un sogno
    fra le mani,
    quel giorno in cui
    mi parlò da vicino l'amore
    e sulla mia bocca
    si posò la dolcezza
    con il suo dolore.
    Quel sogno poi volò
    dentro i colori di un autunno,
    non facendo più ritorno
    e quei colori, ormai,
    sono rimasti
    infondo ai miei occhi,
    anche se arriva l'estate,
    anche se guardo il mare.