username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Filtri di ricerca
  • La poesia contiene la parola
  • Nome autore

Poesie

“Uno sguardo vergine sulla realtà: ecco ciò ch'io chiamo poesia”
Edoardo Sanguineti


Le poesie dei nostri autori sono tutte raccolte qui.
Se vuoi inserire le tue poesie in una pagina a te riservata, iscriviti ora e scopri come fare!

elementi per pagina
  • 11 novembre 2016 alle ore 16:01
    Dopo quel 14 Novembre

    È il silenzio che abbonda
    ora, che calma è quell'onda
    che, prima, furiosa,
    sommerse ogni cosa.
    È la nebbia che, da padrona,
    nasconde tutto a quella persona
    ch'è rimasta di guardia a quel poco,
    risparmiato in quel giorno fosco.

    Anche il sole si veste a lutto
    per nascondere quel che ha distrutto
    il fiume, che si è ribellato
    alle ferite che l'uomo ha "creato".

    Non l'abbaio di un cane,
    nè il coccodè di galline
    si odono più, da quando
    il Po uscì, furibondo,
    poi che fu l'argine rotto.

    Sono tanti gli anni trascorsi,
    e non si fanno più discorsi,
    ma che ha vissuto quei giorni
    spera, solo, non vi si ritorni.

    Ricordando, da protagonista, l'alluvione dl Polesine: 14 novembre 1951. Sono impressioni che tendono a descrivere il desolato paesaggio sommerso dall'acqua.

  • 11 novembre 2016 alle ore 13:18
    Cos'è...?

    Cos'è che mi fa stare sveglia la notte, ad aspettarti?
    Cos'è che mi fa sobbalzare ad ogni suono del mio telefono?
    Cos'è che mi riporta col pensiero sempre su di te?
    Cos'è che ci divide, quando dovremmo stare insieme?
    Cos'è questa vita che ci costringe a stare lontani?
    Cos'è...Cos'è l'amore?...

  • 11 novembre 2016 alle ore 13:17
    Ho vissuto

    Ho contato la mia vita, attraverso gli attimi vissuti con te.
    Prima c'era il nulla.
    Dopo i tuoi occhi, il respiro.
    E la tua mano nella mia, che mi ha rubato l'anima.
    Un tuo abbraccio, per ricordarmi di essere viva.

  • 11 novembre 2016 alle ore 12:21
    Considerazione

    Mille labbra sconosciute incontro
    e non  riesco a desiderarle,
    cammino, guardo e apprezzo
    ma nulla è più reale di
    ciò che porto dentro.
    Solo nacqui, solo resto.


    26/07/2014

  • 10 novembre 2016 alle ore 21:27
    Notte senza stelle

    Guardo

    oltre i vetri rigati dalla pioggia

    strade bagnate di pessimi umori

    che s'abbracciano in accordo
    a questo tetro tempo

    figlio di frustrazioni e dicerie

    E ancora non so
    il perché del mio sorprendermi

    delle parole e delle gesta di uomini

    immersi nella presunta sicurezza

    d'aver il privilegio d'essere immuni
    da critiche e condanne

    E a noi onesti

    non resta che innalzare silenziose preghiere

    sperando che Lassù qualcuno le accolga

    Che colore avrà domani l'aurora ?

    Dio rispondimi
    .
    cesaremoceo
    proprietà intellettuale riservata
    Copyright

  • 10 novembre 2016 alle ore 15:11
    Smarrimento (Tanka)

    Persi la strada
    ma non fu per errore
    ero cosciente
    di quello smarrimento
    che nascondeva l'ira.

  • 09 novembre 2016 alle ore 22:26
    Disordine d'amore

    Le stanze degli artisti
    hanno occhi 
    per vedere l'invisibile.
    Come fantasmi buoni,
    sono spettri di città
    dominate da montagne
    di libri accatastati 
    e copertine di dischi,
    attraversate da un vento 
    di parole e note
    che muove fogli svolazzanti,
    spartiti finiti ed incompleti. 
    Negli angoli dominati
    da chitarre 
    e pagine di cinema,
    è legato il cielo 
    coi fiocchi delle corde
    fissato a picchetti 
    di bottiglie di birra. 
    Questo disordine d'amore
    ti entra nella pelle 
    e piega i pori al suo volere
    col potere del suo fascino.
    Ti ammala le ossa di passione
    come ascoltare un profumo
    ed annusare un suono.

  • 09 novembre 2016 alle ore 21:10
    Americangosce

    Pulsazioni e tensioni moderne
    lacerate tra la volontà di fare
    e le sue impossibilità
    a combattere il bene e il male
    e frenare ambiziose rinascite
    finora smarrite fra i meandri dell'oscurità
    a riveder la luce della riaffermazione
    e sperare che "non taglino i rami verdi
    d'ogni albero e lascino i loro tronchi
    inariditi e senza foglie"
    .
    cesaremoceo
    proprietà intellettuale riservata
    Copyright

  • 09 novembre 2016 alle ore 20:51
    Batte il mio cuor per te(Cefalù)

    Con l'anima a meditare

    me ne vado ramingo tra i vicoli
    a svagarmi con i miracoli della tua natura

    fasci di luce e ombre

    soavi riflessi delle onde
    del nostro mare

    trafitte dal sole splendente
    del primo mattino

    E in questo bel vedere

    gli occhi errano commossi dal vento
    tra i rami degli alberi ormai spogli

    che sembrano sospirare
    parole intrise di futuro

    tra le grida allegre dei gabbiani

    E altri e nuovi principi di vita
    entrano in Te

    segreti di quella libertà

    donata tra purificazione e rinascimento

    nell'eterno desiderio di far conoscere
    la vera natura del tuo Essere
    .
    cesaremoceo
    proprietà intellettuale riservata
    Copyright

  • 09 novembre 2016 alle ore 20:47
    Ogni giorno,ogni notte

    Lievi sogni
    sfiorano il sonno
    di notti leggiadre e silenziose
    frutti maturi
    dei desideri coltivati
    negli ampi giardini della speranza
    germogli di passioni
    cresciuti nei vortici del mio pensarti
    tra le gioie dell'incoscienza
    E lacrima d'amore e di felicità l'anima
    nell'intimo dei nostri cuori
    abbracciati a dirsi ogni giorno
    io ci sono
    .
    cesaremoceo
    proprietà intellettuale riservata
    Copyright

  • 09 novembre 2016 alle ore 20:45
    Il nostro amore,il nostro amarci(erotica)

    Nel desiderio d'abbracciarti
    e stringerti a me

    fiuto la tua essenza
    davanti al mio dormire

    nella bramosia del tuo corpo invitante

    a accrescere le mie impazienze

    E ci uniamo e riuniamo
    senza rifiuto

    abbandonati tra le lenzuola madide d'umori

    dentro i nostri enigmi mentali

    a utilizzare la nostra disinvoltura
    a giustificazione delle "arguzie" sessuali

    in un sossopra di baci vogliosi
    e carezze gentili

    senza nascondere la felicità
    esultante delle nostre lussurie

    nel ritmo erotico
    del piacere sensuale

    E esplosioni d'estasi
    saziano gli amplessi

    riempiendo d'amore
    il nostro ansimare

    finché esausti crolliamo

    addormentandoci tra le sicurezze
    del nostro domani
    .
    cesaremoceo
    proprietà intellettuale riservata
    Copyright

  • 09 novembre 2016 alle ore 11:45
    Bocciolo di seta

    Ti ho vista sdraiata sul letto,
    mi sono avvicinato,
    ti ho accarezzato il viso
    e ho sentito la tua pelle
    morbida come una seta.
    Eri immersa nei tuoi sogni
    e accarezzando i tuoi capelli
    hai aperto gli occhi
    e il tuo sorriso era
    pieno di gioia e dolore.
    Non ha fatto altro che farmi
    entrare nei tuoi sogni,
    vedendo ciò che eri,
    un Bocciolo di Seta
    che aspettava un soffio di vento
    per farsi trasportare via,
    lontano dai ricordi con me.
    Ti vedevo allontanarti,
    ma eri felice di andare.
    Addio mio fiore,
    Addio Bocciolo di Seta.

  • 09 novembre 2016 alle ore 11:42
    Eravamo innamorati

    Mio unico amore
    amore mio ti ho amato
    ti amo ancora ma
    ormai ti ho persa
    il mio cuore è stanco
    la mia anima è vuota
    la mia mente è confusa
    dovrei dirti addio,
    non ci riesco,
    questo sarà x me il mio
    ultimo Ti amo.
    Ti amo mio piccolo amore.
    Resteremo solo due buoni amici
    dividendo il bene e l'amore verso
    i nostri figli.
    Il nostro amore si è perso.
    Addio vita mia.

  • 09 novembre 2016 alle ore 11:11
    IMMAGINATE LA VOSTRA VITA

    IMMAGINATE LA VOSTRA VITA...
    .IMMAGINATE COME SAREBBE
    SE SUL VOSTRO VISO CI FOSSE SEMPRE UN SORRISO...
    IMMAGINATE ORA DI AVERE
    DIFRONTE A VOI UNA PERSONA DISAGIATA
    DOVE IL SUO VISO È TRISTE
    MA GLI FAREBBE MOLTO PIACERE SORRIDE UN PO'. ..
    ORA IMMAGINATE I SUOI OCCHI
    NEL VEDERE IL VOSTRO SORRISO
    E DI AVERE IL VOSTRO AIUTO. ...
    IMMAGINATE ORA LA SUA VITA...
    IMMAGINATE ORA LA VOSTRA VITA...
    ORA FERMATEVI E SORRIDETE
    E ANDATE DA LORO
    E LA VOSTRA VITA AVRÀ UN SENSO
    PERCHÉ DOMANI
    RITORNERETE DINUOVO A TROVARLI
    X DONARE CIÒ CHE VOI AVETE.
    AMORE.

  • 09 novembre 2016 alle ore 11:01
    Nati Liberi

    Siamo nati per creare,
    per sognare,
    per esprimere i nostri desideri.
    Siamo nati per essere liberi.
    Nati per costruire un futuro nuovo.
    Siamo nati
    maschio e femmina
    per procreare e creare una famiglia
    e rendere la loro nascita
    piena di saggezza e sapienza.

    NOI SIAMO NATI PER  AMARE
    NOI SIAMO NATI PER ESSERE FELICI
    NOI SIAMO NATI PER ESSERE LIBERI
    LIBERI, LIBERI, NATI LIBERI.
    (non lasciamo che l’odio o la guerra
    ci tolgano tutto questo).

  • 09 novembre 2016 alle ore 11:00
    Guerra

    Il vento forte
    solleva polvere e detriti.
    Il rumore dei missili
    spezza ogni speranza.
    Nell’aria si sente odore
    di sangue e polvere da sparo.
    Si corre e ci si nasconde.
    Il coraggio e la paura
    aiuta a sopravvivere.
    Passa il giorno passa la notte
    e quel che resta è
    solo morte e distruzione.
    Ciò che è stato creato
    ormai non esiste più.
    Guerra solo Guerra
    Si combatte per ideali
    Si combatte 
    per proteggere il paese
    Si combatte per il potere
    Si combatte per la vita
    Si combatte perché costretti
    Tutta questa Guerra
    Tutti questi morti
    Tanta sofferenza
    Tanta crudeltà
    Tanto sangue
    di uomini, donne e bambini
    Guerra solo Guerra
    L’uomo distrugge l’uomo
    e il vento soffia forte
    portando con sei i ricordi di ognuno
    con la Speranza che tutto finisca.

  • 09 novembre 2016 alle ore 10:38
    Pochi minuti, abbracciami

    Abbracciami,
    ho bisogno di sentire le tue braccia,
    il tuo respiro,
    il tuo cuore vicino al mio.
    Abbracciami
    e stringiami forte.
    Non servono parole,
    mi basta solo questo
    un semplice e caloroso
    Abbraccio
    e tutto intorno a me
    a noi
    svanirà come se fosse un sogno.

  • 09 novembre 2016 alle ore 9:50
    Pro-pagande

    Alle solite:
    parole di plastica
    di furbacchioni,

    aria fritta
    sotto i gazebo.

    Sono a dieta!

  • 09 novembre 2016 alle ore 9:46
    Proiezioni

    Io che
    regalo il mio dramma
    alla foglia, al capello,
    soldato che cade,
    son fiore che secca
    nell’acqua che corre.

  • 09 novembre 2016 alle ore 9:45
    Quella volta

    Ricordi
    di quella gita
    al lago, sul battello
    che pareva, al tramonto,
    tagliar la seta che
    univa le sponde,
    ricordi,
    in quella gita mai fatta,
    quanto parlammo?

  • 09 novembre 2016 alle ore 9:38
    Astronomo di te

    Toglie respiro
    e ragione
    questa notte fredda
    di stelle tremule ma
    a te è rivolto il mio sguardo
    che sei un universo
    e hai il sole nel cuore.

  • 09 novembre 2016 alle ore 9:34
    Bestie

    Il buco della ciambella
    rimase intero
    sul piatto
    e nonostante
    tutto fosse finito e
    il tavolo reso sgombro
    nessuno, fra gli ospiti, lo notò.

  • 08 novembre 2016 alle ore 22:05
    VUOTO Poesia Tanka

    Strinsi le mani
    avevo tanto freddo.
    L'ultima legna
    profumava di rose
    in quella casa vuota.

     

  • 08 novembre 2016 alle ore 21:45
    Perchè io sopravvivo,mentre altri non ce la fanno?

    Con l'anima a meditare

    rimango ramingo tra i miei viali
    a svagarmi con i miracoli della natura

    fasci di luce e ombre

    soavi riflessi delle onde

    trafitte dal sole splendente
    del primo mattino

    E in quel belvedere

    gli occhi errano
    tra i rami commossi dal vento
    degli alberi ormai spogli

    che sembrano sospirare
    parole intrise di futuro 

    tra le grida dei gabbiani

    E alti e nuovi principi di vita
    entrano in me 

    segreti di quella libertà

    vissuta tra purificazione e rinascimento

    nell'eterno desiderio di conoscere
    la vera natura del mio Essere 
    .
    cesaremoceo
    proprietà intellettuale riservata
    Copyright

  • 08 novembre 2016 alle ore 21:12
    La tua grandezza

    Presenza indelebile

    ti stagli appassionato
    su ogni verso

    della mia intima profondità

    a portare il tuo affetto
    calore e amore

    a illuminarmi e crearmi la vita

    Tu

    spiraglio di luce a ispirarmi
    e sopportare le martellanti sofferenze

    che trovano rifugio
    nel mio sublimare la tua grandiosità

    Tu

    portavoce dell'anima
    a farmi ritrovare il mondo

    e toccare l'eternità
    .
    cesaremoceo
    proprietà intellettuale riservata
    Copyright