username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Filtri di ricerca
  • La poesia contiene la parola
  • Nome autore

Poesie

“Uno sguardo vergine sulla realtà: ecco ciò ch'io chiamo poesia”
Edoardo Sanguineti


Le poesie dei nostri autori sono tutte raccolte qui.
Se vuoi inserire le tue poesie in una pagina a te riservata, iscriviti ora e scopri come fare!

elementi per pagina
  • 06 giugno 2016 alle ore 9:24
    La lodola cantava

    Nascosta quel dì tra i boschi del Ticino
    una piccola lodola cantava e del divenir
    ignaro io di quel canto tanto mi beavo
    che di lontan lugubre triste era il suonar
    di una campana poi suono per me fatal
    a recar da lì in poi  solo dolore e pianto
    che dal materno ramo quel dì cadde
    mentre quella  piccola lodola cantava
    una piccola verde foglia a me sorella
     

  • 05 giugno 2016 alle ore 22:44
    Mattino

    Caffè silenzio e' giorno
    Affiliamo i sorrisi dell'anima 
    C'è un mondo che aspetta

  • 05 giugno 2016 alle ore 21:09

    La verità è che una persona non deve essere perfetta, impeccabile e priva di errori. Una persona deve essere principalmente onesta e sincera. Deve rispettarti come persona, ascoltarti e non solo farsi ascoltare. La verità è che non ci servono perfette serate o prototipi perfetti, noi vogliamo anche le liti, le urla, i vaffanculo, le spinte e i musi lunghi. Le vogliamo si, alternati ad abbracci, baci, sorrisi, mani che si stringono e sguardi che si perdono. Non serve la perfezione perché se c'è amore, emozione e volontà il modo di far combaciare le diversità si trova. Serve sincerità, coerenza e presenza. Perché se non c'è voglia di esserci e di restare è inutile trascinare e fingere di costruire.

  • 05 giugno 2016 alle ore 20:42

    Sai quante persone ancora deluderanno le tue aspettative? Tantissime. Incredibile, ma è così. Inutile dirsi non lo permetterò mai più, finirai per crederci ancora. Quando due occhi ti faranno sgretolare i muri costruiti con tanta fatica, finirai per dare ancora priorità al cuore e non alla ragione . E se va male, finirai come sempre dicendo che non ce la farai, ma invece riuscirai a rialzarti ancora una volta. Cadiamo come fossimo polvere e ci rialziamo come fossimo rocce.

  • 05 giugno 2016 alle ore 18:06
    Mosconi

    Mosconi neri,
    animali grossi;
    non puoi ucciderli,
    sono tanti.
    Armata agguerrita
    sino ai denti.
    La mosca bianca
    e' condannata
    amarcire in cella.
    Calunniata perche' onesta;
    vituperata, e' tanto ligia.
    Morte impietosa
    non ghermische
    quella bestiola,
    dall'esile corpo
    e zampe rotte.
    La pena capitale
    e' lasciarla sola.

  • 05 giugno 2016 alle ore 17:12

    A volte critico l'uomo che commenta risentito alcuni post, purtroppo essendo donna , mi esprimo al femminile, ma questo non vuol dire che molte cose valgano solo per le donne. Pubblicando alcune frasi però, mi rendo conto che molte donne partano dicendo "Non esiste" l'uomo così... Ora vorrei farvi ragionare un attimo. Ci saranno pochi uomini veri in giro, ma anche poche donne vere sono rimaste. Di zoccole ne è pieno il mondo esattamente come di puttanieri. Ora... Io sono donna e mi innervosisco assai quando l'uomo fa di tutta l'erba un fascio... Perché non è così, non siamo tutte zoccole, gatte morte o affamate di soldi ecc.... Però mi spiace quando invece vedo che molte donne si arrabbiano se paragonate al "Peggio" ma fanno degli uomini un unico fascio! Nessuno è santo.... ricordiamocelo. Donne vere ancora ci sono poche ma ci sono. Esattamente come uomini onesti e sinceri. Siamo rarissimi.... e su 20 che ne conosci forse se ne salva mezzo. Non incazziamoci se ci catalogano tutte uguali... Se poi siamo noi le prime a non guardare "OLTRE" ... W i pochi uomini veri e le poche donne vere rimaste in circolazione. DISTINGUERSII... SEMPRE!!!

    A volte critico l'uomo che commenta risentito alcuni post, purtroppo essendo donna , mi esprimo al femminile, ma questo non vuol dire che molte cose valgano solo per le donne. Pubblicando alcune frasi però mi rendo conto che molte donne partano dicendo "Non esiste" l'uomo così... Ora vorrei farvi ragionare un attimo. Ci saranno pochi uomini veri in giro, ma anche poche donne vere sono rimaste. Di zoccole ne è pieno il mondo esattamente come di puttanieri. Ora... Io sono donna e mi innervosisco assai quando l'uomo fa di tutta l'erba un fascio... Perché non è così, non siamo tutte zoccole, gatte morte o affamate di soldi ecc.... Però mi spiace quando invece vedo che molte donne si arrabbiano se paragonate al "Peggio" ma fanno degli uomini un unico fascio! Nessuno è santo.... ricordiamocelo. Donne vere ancora ci sono poche ma ci sono. Esattamente come uomini onesti e sinceri. Siamo rarissimi.... e su 20 che ne conosci forse se ne salva mezzo. Non incazziamoci se ci catalogano tutte uguali... Se poi siamo noi le prime a non guardare "OLTRE" ... W i pochi uomini veri e le poche donne vere rimaste in circolazione. 
    PS
    Se molte donne ritrovassero la voglia di tenere le gambe strette e di non svendersi, probabilmente l'uomo ritroverebbe la voglia di corteggiare
     

  • 05 giugno 2016 alle ore 14:59
    Svelamento

    Il vento
    spoglia
    la tua intimità
    Arrossisci
    stupita
    dalla tua bellezza

  • 05 giugno 2016 alle ore 11:59
    Il silenzio

    Amarti, e non poterlo gridare al mondo, mi strazia l'anima.
    Unico tormento, il mio dover tacere.
    Il silenzio, avvolge il mio amore.
    Chiuso in fondo al cuore, un dolore disperato.
    Sapere che ci sei e non poterti avere.
    La voglia di urlare disperatamente ciò che sento,
    e dover invece zittire anche la mia anima.
    Silenzi persi dentro me, che gridano tutto il mio amore.

  • 05 giugno 2016 alle ore 7:06
    Questa è la vita

    Per Voi
    che per incatenarmi
    vi caricate di catene
    dimenticando che non possedete
    alcun lucchetto
    per Voi
    conservo il piacere
    di custodire la mia dignità
    e erigerla a scudo
    contro comuni risoluti nemici
    che si battono all'ultimo sangue
    per la conquista di ogni potere
    Io sentinella dell'abisso
    a invocare l'esistenzialita'
    tra le leggi non scritte della vita
    e immergermi
    con la mia finitezza d'uomo
    nella vulnerabilità di un effimero passato
    .
    cesaremoceo
    proprieta' intellettuale riservata
    Copyright

  • 05 giugno 2016 alle ore 4:21
    Time/Tempo

    Time is a thief and a liar.
    He seduces with the promise of great deeds.
    He deceives with the hope of dreams coming true.
    He fills our heads with thousand possibilities,
    and,
    as soon as we make up our minds
    at the exact moment when we finally know what we really want,
    he laughs in our faces
    and without so much as a backward glance
    he runs out. 

    Il tempo

    Il tempo è un ladro e un bugiardo.
    Seduce con la promessa di grandi cose.
    Inganna con la speranza di sogni che si avvereranno.
    Riempie le nostre teste con mille possibilità,
    e,
    non appena ci decidiamo
    nel momento stesso in cui sappiamo coma vogliamo,
    Ci ride in faccia
    e senza nemmeno un'occhiata indietro
    ci è già sfuggito.

  • 04 giugno 2016 alle ore 21:55

    No Donna, non siamo tutti uguali credimi. Non siamo tutti "Donnaioli", egoisti e vogliosi di arricchire il proprio scaffale di trofei. Non siamo tutti pronti a giurarti amore per "possederti" e poi gettarti. No.. Non è così. Ci sono anche uomini che ancora ci provano a conquistare una donna, ma anche per noi credetemi c'è rimasto ben poco da conquistare. Troppo spesso le cose ci vengono offerte ancor prima di un gesto, ancor prima di pensare di volerle. Ci siamo ancora, ma nascosti e delusi esattamente come molte di voi. Proviamo a difenderci da donne che non sanno offrirci più di una notte di passione e a volte anche scadente. C'è ancora qualcuno di noi che cerca una donna che non sappia solo eccitarci il corpo, ma magari anche la mente. Qualcuna che possa coccolarci, rimetterci in riga e magari ascoltarci. Provate a guardare più a fondo magari verso chi non parla invece che solo verso chi vi lusinga. Provate a guardare oltre un bel fisico e oltre una bella macchina... Molte di voi si perdono proprio guardando cose sbagliate, cose che poi alla fine non riempiono il cuore e non appagano l'anima. Stare bene dentro per quelli come noi è più importante che stare bene materialmente. Provate a guardare anche dove non avreste mai pensato di guardare e chissà.... Magari finalmente ci incontreremo "Giusti".

  • 04 giugno 2016 alle ore 21:00

    E' bellissima la libertà. E non parlo di quella libertà che ti fa fare ciò che vuoi, che ti fa accompagnare ogni sera con qualcuno di diverso o che ti fa divertire come e quanto vuoi. Io parlo della libertà interiore. Di quella libertà di essere in pace e sereni internamente. Di respirare profondamente e non sentire dolori, ansie e amarezza. La libertà di vivere rispettando gli altri senza calpestare se stessi. La libertà di essere felici di ciò che siamo e che abbiamo anche nella sua semplicità. La libertà di amare poche cose e poche persone ma amarle veramente. Quella è la libertà che tutti principalmente dovrebbero difendere.

  • 04 giugno 2016 alle ore 20:32
    Il vuoto

    Un’immagine spenta
    abita il vuoto che non sai
    nell'inconsapevole snodare
    di parole sfilacciate senza senso.
    Ingannevole ombra
    effusa da un raggio di luna nel buio
    attenuata nella sbirciata di un tiepido sole
    tra le imposte di una finestra assonnata,
    nello stropicciare di arti superstiti
    a una lunga e infaticabile notte.
     

  • 04 giugno 2016 alle ore 19:22
    Mare

    Movimento sussultorio,schiumoso e limpido,
    rivela un doppio volto:puro e infido.
    Affresco di un pittore,
    immortalato
    da varie sfumature di colore.
    Ruggire sembra il suo cavalcare,
    quando
    si alza con teatto da sbruffone.
    Esterna spesso terrore ed ogni imbarcazione
    sballotta nell'acme del suo furore

  • 04 giugno 2016 alle ore 17:26
    Attimo

    Il sole spuntò piano
    illuminando
    arsi paesaggi
    nel silenzio,
    calure d’agosto
    sperdute tra le crepe dei rami.
     
    Pallidi fuochi
    teneri tocchi di luce
    nello sciabordio
    e la solitudine.
     
    Una donna
    cammina sulla spiaggia
    pensando all’ieri del suo tempo.
     
    Era l’alba. Giovinezza.
    Solo un attimo.
    Dal libro "Fiori di campo" 1993, rieditato 2011
     

     

  • 04 giugno 2016 alle ore 15:13
    Quel leggero soffio di vento

    Nella fresca mattina d'estate
    un leggero soffio di vento
    svela la tua innocente nudita'
    E nel cosmo, stupito,
    s'espande, repentina,
    la voglia prepotente
    di bellezza

  • 04 giugno 2016 alle ore 15:09

    Faccio "Festa" quando vedo che sono odiata. Mi sento migliore quando inventano il mio essere. Mi sento meglio quando noto quanta voglia c'è in alcune persone di farti per forza sapere la loro opinione sul tuo conto. Mi sento lusingata perché a me non interessa il pensiero, l'opinione e le chiacchiere, ma soprattutto io potrei avere di loro un'opinione ben peggiore ma vanto del fatto che non sento la necessità di farglielo sapere o di dirglielo. Del resto basta lo sappia io chi "Sono" loro e chi "Sono" io.

  • 04 giugno 2016 alle ore 8:26
    Non vi è cantor

     
    Non vi è poeta vuoi sommo o sconosciuto
    che dell’amor  non abbia nelle rime sue
    cantato che tu donna e i sentimenti che
    all’uman cor all’animo nel tempo muovi
    del poetar son fonte sgorgan così petrose
    rime poi dolci accorate poi tanto dolorose
    tu donna angelica spirto oppur donna pietosa
    t’amo e non m’ami  lo sai che poi ti odio oggi
    questo il cantar tu senti nei secoli a te donna!
     

  • 03 giugno 2016 alle ore 23:25
    Haiku

    Sibila il vento
    Il lento fruscio d'erba
    Vagano i sogni

  • 03 giugno 2016 alle ore 22:48

    Non ho capito ancora bene come sono fatta/o io, tanto che a volte nemmeno riesco a capire io stessa/o le mie reazioni e alcune persone pretendono che io abbia capito al 100% come sono loro. Che gli vada incontro, che scenda a compromessi e che sia sempre disposta/o a capire. Scusatemi, se ogni tanto chiedo di capire e ascoltare anche la mia di opinione, di venire anche incontro ai miei modi di vivere e di accettare anche qualche piccolo compromesso a mio favore. Se non c'è un 50 e 50 l'alternativa non è 100% tuo e 0% mio... La giusta alternativa è che tu vada per la tua strada e io per la mia, punto!

  • 03 giugno 2016 alle ore 19:57

    Le persone come me non saranno mai simpatiche a tutti, perché ciò che pensano lo portano scritto in faccia. Le persone come me non riceveranno mai complimenti di comodo, perché non ti diranno mai ciò che vorresti sentirti dire, loro si prendono insulti, ma ti diranno solo ciò che realmente pensano. Le persone come me vengono allontanate, criticate e giudicate spesso, ma in realtà sono solo invidiate per una forza caratteriale ed una spiccata personalità che molti ostentano, ma in pochi hanno.

  • 03 giugno 2016 alle ore 18:21
    Capire

    Capire
     
     
     
     
    L’anarchia
    L’utopia
    L’anima mia.
     
    Il branco
    La sopravvivenza
    La sola lotta giusta.
     
     
    Cit. “ La lotta per la sopravvivenza giustifica ogni tipo di lotta. “
     

     

  • 03 giugno 2016 alle ore 17:07
    Verso l'anima

    Verso l’anima
    Come le Driadi vago nei campi coltivati a inchiostro,
    sfuggo al tuo tronco ché gli occhi si annebbiano
    e i tratti segnati restano indelebili al tempo.
    Verso l’anima su quelle grandi distese,
    semi di vita smarrita e parabole disegnate dal vento.

  • 03 giugno 2016 alle ore 14:57
    Mani salve. (Marinai)

    Fino al giorno in cui i miei giorni sarai tu,
    mi aggrapperò alle tue mani belle,
    mia cara sorte passeggera,
    per aver mani salve dalle lacrime,
    terraferma sotto i miei piedi 
    su cui muovermi con certezza.
    Tutto ciò che è ora,
    un caldo mare di sguardi.
    Fin'ora,
    ogni volta sei stato una lettera persa
    una di quelle che veramente
    ti avrei dato con dentro un fiore.
    Ahimè i giorni sono incogniti 
    tutto sommato, e potresti cadere dimenticato
    o cambiarmi la vita.
    Tutto ciò, ora
    è un caldo mare di sguardi.
     

  • 03 giugno 2016 alle ore 13:25
    All'ombra dell'alba

    Interminabili
    le desolate praterie d'intenti
    che nascono all'ombra dell'alba
    e calano liane di speranza
    sopra vasti abissi di sconforto...

    Silente
    l'animo che cerca quiete
    dimenandosi tra il continuo logaritmo
    e la totale assenza di mente
    precipitando infine in malsane maree...

    Scoperto
    il giaciglio dei desii nascosti miei
    resto pacato dova sospira la natura
    ed il fresco alito della presenza di lei
    diviene vivo spasmo del mio tedioso moto.

    Raffaele di Ianni