username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Filtri di ricerca
  • La poesia contiene la parola
  • Nome autore

Poesie

“Uno sguardo vergine sulla realtà: ecco ciò ch'io chiamo poesia”
Edoardo Sanguineti


Le poesie dei nostri autori sono tutte raccolte qui.
Se vuoi inserire le tue poesie in una pagina a te riservata, iscriviti ora e scopri come fare!

elementi per pagina
  • 08 settembre 2015 alle ore 23:07
    Te (io)

    Grazie a te
    vivo per te
    amo te
    sogno te
    sento te
    amo te

  • 08 settembre 2015 alle ore 21:07

    Lasciami perdere, non ci provare nemmeno a capirmi. Sono lontana mille miglia, anni luce e km e km da te. Per essere come me ci devi nascere. La vita fa male, ferisce, calpesta e ti uccide dentro. Ha ucciso quasi anche me. Tutto questo può farti cambiare... Il dolore, le difficoltà e le delusioni ci cambiano. Però credimi, la cattiveria, l'invidia e la stupidità non sono responsabilità di ciò che la vita ti ha imposto di superare! Mi sono ricostruita mille volte, ogni volta diversa, ma l'ho sempre fatto sulle basi che mi sono state insegnate, quelle con cui sono nata e cresciuta. Diversa, ma con gli stessi valori, più dura e diffidente, ma onesta e vera sempre. Perché certi valori, certi principi o li hai o non li hai! E se non li hai non nasconderti dietro i dolori, perché non saranno mai una buona giustificazione alle tue squallide azioni. 

  • 08 settembre 2015 alle ore 21:07

    Lasciami perdere, non ci provare nemmeno a capirmi. Sono lontana mille miglia, anni luce e km e km da te. Per essere come me ci devi nascere. La vita fa male, ferisce, calpesta e ti uccide dentro. Hai ucciso quasi anche me. Tutto questo può farti cambiare... Il dolore, le difficoltà e le delusioni ci cambiano. Però credimi, la cattiveria, l'invidia e la stupidità non sono responsabilità di ciò che la vita ti ha imposto di superare! Mi sono ricostruita mille volte, ogni volta diversa, ma l'ho sempre fatto sulle basi che mi sono state insegnate, quelle con cui sono nata e cresciuta. Diversa, ma con gli stessi valori, più dura e diffidente, ma onesta e vera sempre. Perché certi valori, certi principi o li hai o non li hai! E se non li hai non nasconderti dietro i dolori, perché non saranno mai una buona giustificazione alle tue squallide azioni. 

  • 08 settembre 2015 alle ore 20:27
    Illusione

     
     
     
    Dal primo sole
    All'ultima luce
     
    Sentieri in fiore
    Mi portano lontano
     
    Sino alla Luna
    In momenti quieti
     
    Io burlo la vita
    Con sogni e progetti
     
    Ma… ahimè
    L'illusione mi sveglia
     
    È la notte burlona
    Stavo solo sognando.
     

     

  • 08 settembre 2015 alle ore 19:21
    oscure luci

    Non c'è anima così oscura da nascondere un lieve bagliore di luce. Ci vuole respiro per toccare e, tenui battiti del cuore, per sentire l'odore dei pensieri in volo, ormai lontani, oltre le umane miserie

  • 08 settembre 2015 alle ore 18:04
    C'Era Una Volta

     
     
     
    C'ero io
    C'eri tu
    C'era il cuore.
     
    C'era una volta il cielo
    Ma senza nuvole
    E il sole era libero
    Di riscaldare
    Disegnare le ombre.
     
    C'era una volta la luna
    Amica delle stelle
    E regalavano sogni
    Dipingevano amori.
     
    Ora c'è un sole scialbo
    Le nuvole carceriere
    La tristezza nei cuori
    E non riscalda più.
     
    C'è una luna sbiadita
    Ci sono meno stelle
    I sogni sono svaniti
    Non vi è l'amore di ieri.
     
    Ora:
    Ci siamo noi.
     

  • 08 settembre 2015 alle ore 16:11
    Narcicesmando

    Nella persuasione che aver successo tutti i giorni porta alla nausea della vita sogno l'unicità del mio Essere immergendosi nel mondo sconosciuto dell'immaginazione andando oltre l'apparenza che fa innamorare solo l'intelligenza di uomini superficiali con ambizioni autoreferenziale senza interessi né curiosità nel loro vivere e sguazzare nel mare dell'ignoranza E mi lascio conquistare dalle mirabilie di questi pensieri preferendo la sincerità alle menzogne almeno per ridare dignità ai miei momentanei tradimenti culturali e nello spiazzamento che genera in me questa verità riscoprire il perdono e ricordarmi dell'onorabile rispetto che devo all'Umanita' . cesaremoceo diritti riservati Segnala abuso

  • 08 settembre 2015 alle ore 11:52
    Crosta sottile

    Mente che sol a se stessa pensa
    sguardo distratto inaridito cuore
    quei letti di cartone nell’inverno
    erbe di un parco nella stagion
    estiva povere lì sfatte povere
    membra vi riposan ecco man
    tremanti via via crescenti
    dove un tempo di affamati
    cani vi era zuffa e battaglia
    rovistan disperati s’affannan
    negli scarti dell’opulenza tua
    soffermati un poco ti dico amico
    perché ben non vuoi guardare?
    Tanti o pochi vuoi tu or contare?
    Quella che vedi sol è fragile
    crosta sottile  di un sommerso
    mondo di povertà e dolore
    toccarla e romper fin al fondo
    suo poi guardar aprirà vedrai
    all’amor e alla carità il cuore!

     

  • 08 settembre 2015 alle ore 8:50
    Ma proprio così va il mondo ?

    Desiderio di rileggere il passato cercando nuove trasparenze nella convinzione di tirare le somme della vita E nell'incapacità di agire per cambiare continuare a vivere nell'ambivalenza di questo mondo senza faccia né nome e nel gusto di vedere senza essere visti cercare suggestioni nell'effimero col risultato di generare solo stati d'angoscia e di paure . cesaremoceo diritti riservati Segnala abuso

  • 08 settembre 2015 alle ore 8:49
    L'urlo

    E ho visto i tuoi occhi in un raggio di sole
    illuminarmi il sorriso.
    Un alito di vento che riaccende
    quel fuoco quasi del tutto sopito,
    forse agonizzante,
    in cerca dell'attimo che fa risorgere.
    Incondizionato sentimento nato dal nulla.
    Sospiro. Ansia. Gioia....un limite!
    Quel limite che rende tutto amaramente,
    realmente e follemente irraggiungibile.
    Unico sospiro.
    Sogno. Illusione. Pensiero. Agonia. Destino. Follia.
    Gioco di cuori.
    Due cuori in uno solo
    per raggiungere i...l punto in cui
    tutto tace ma urla.
    Sentimento che non avrà fine.
     

  • 08 settembre 2015 alle ore 6:54
    quella felicità di passaggio

    un sorso d'acqua fresca d'estate
    un pallone che rotola in fondo al cortile
    una caduta un piccolo dolore
    una lacrima che scivola come goccia di rugiada
    e poi ancora un sorriso come un ricamo sul tuo bel viso 

    niente di nuovo 
    soltanto la vita vista dai bambini
    quella felicità di passaggio che noi grandi non sappiamo più

    Marco Bo
    http://cantidallaperiferiadelmondo.blogspot.it/2015/09/quella-felicita-di-passaggio.html

  • 08 settembre 2015 alle ore 5:21
    Vento

    Tu che attraversi
    la mia anima
    scuotendola,
    che mi inebri
    nelle giornate ventose,
    fa' che sia come quel ramo
    che si scuote
    ma non si spezza,
    fa' che io sia sempre
    un tutt'uno con te,
    vento di libertà
    che tutto muove
    e tutto cambia!

  • 08 settembre 2015 alle ore 5:19
    Anziano

    Per tutti gli anni
    che hai vissuto,
    l'esperienze
    che ti hanno attraversato,
    per il profumo che hai
    di un dolce passato
    sempre ti amerò.
    Sei la storia
    che si svela
    nei tuoi racconti
    e nella tua vita,
    che trasferisci
    a me
    come il più prezioso
    dei doni!
    Per questo
    e per tanto altro
    ti dirò sempre grazie,
    riceverai da me
    quella carezza
    che da anziano
    vorresti
    ma non ricevi più!

  • 08 settembre 2015 alle ore 5:17

    Mi piace chi sorride anche quando non ha motivi per farlo. Perché penso semplicemente che chi lo fa conserva ancora quella cosa fondamentale chiamata: "Voglia di vivere"! E' da essa che parte tutto: La voglia di rialzarsi ogni volta che si cade. La voglia di riscattarsi e di vincere. La voglia di ricominciare senza "Se" e senza "Ma" ... Malgrado le paure, malgrado le difficoltà e le "Batoste" chi conserva dentro di sé tutto questo non si lascerà morire mai. 

  • 08 settembre 2015 alle ore 5:15
    Verità

    Quel cielo nitido,
    dove io posso vedere
    oltre l'orizzonte,
    quel mare limpido
    dove io posso
    tuffarmi,
    sicura di non farmi male.
    La certezza di una vita,
    la sete immensa
    che ho sempre avuto
    di trovarla in ogni dove,
    la mia tanto amata
    Verità.

  • 08 settembre 2015 alle ore 5:13
    Siamo mille stagioni

    Siamo il mare
    con le sue onde,
    a volte calmo
    altre in tempesta.
    Siamo il cielo
    quello sereno
    delle giornate d'estate,
    a volte quello cupo
    dei freddi inverni.
    Siamo la terra,
    quella baciata dalle foglie
    d'autunno,
    altre volte quella
    fiorita
    in primavera.
    Siamo l'amore
    che ha attraversato
    mille venti,
    ma non ha mai piegato
    i suoi rami,
    siamo l'ulivo
    che non muore mai,
    siamo mille stagioni!

  • 08 settembre 2015 alle ore 4:48

    Partiamo pure dal fatto che non sei "Nessuno". Mettiamo in conto che parole importanti come rispetto, sincerità e coerenza non vanno solo predicate o pretese, ma soprattutto praticate! Ogni tanto prova ad accettare un po di compagnia da parte di quel povero sconosciuto denominato "Cervello" oltre che dalla tua migliore amica: "La convinzione"! Per fare tutto questo bastano tre semplici mosse:
    1. Rilassati...
    2. Fai un bel respiro...
    3 Alza i tacchi e vattene a Fanculo!

  • 08 settembre 2015 alle ore 4:36

    Ciao "Ricordo", sei sempre così presente che quasi mi fai rabbia. Più ti mando via e più sembri tormentarmi. Non voglio la tua compagnia e credo di avertelo fatto capire in ogni modo. Ti ho ignorato impegnando il mio tempo in altre cose. Ti ho lasciato passare cercando altro con la mente. Ho fatto finta di non vederti nelle piccole cose mentre i miei occhi cercavano nuove mete. Ma ogni volta che mi fermavo tu eri li... Imperterrito, con la stessa intensità e le stesse sensazioni. Mi stavi cucito addosso senza rispettare la mia volontà: quella di non volerti più, quella di chiederti di uscire dalla mia vita, di lasciare i miei giorni una volta per tutte. Non ti sono servite le mie lacrime per andartene e non ti è fregato niente della rabbia che ti scagliavo contro ogni qual volta ti presentavi. Hai continuato a vivere nonostante tutto, hai resistito ad ogni mio sforzo... Nonostante tutto sei rimasto con me... IN ME.

  • 07 settembre 2015 alle ore 21:33
    Amo i tuoi occhi!

    I tuoi occhi sono specchi,
    sono l'acqua di un ruscello.
    I tuoi occhi sono vivi,
    sono uno scrigno di sogni.
    I tuoi occhi sono l'unico posto
    nel quale mi speccherei per sempre!

  • 07 settembre 2015 alle ore 21:27
    Restituiscimi me!

    Restituiscimi i miei occhi,
    il mio cuore,
    la mia anima. Restituiscimi la mia vita,
    i miei sogni,
    i miei desideri.
    Restituiscimi per sempre
    quello che più di me ho sempre amato,
    Restituiscimi te!

  • 07 settembre 2015 alle ore 19:45
    Macchia bianca

    Per mano
    fra onde di terra 
    nel ventre vibrante,
    m'hai portata
    Cullata 
    in luoghi 
    di silenzio assordante 
    Rapita e persa
    fra bagliori e dolori
    Alla porta dell'eterno,
    m' hai portata
    e lì lasciata:
    macchia bianca 
    in cielo sbordato.

  • 07 settembre 2015 alle ore 16:07
    Carnevale

    Nei miei occhi di bambino
    mi ricordo in maschera
    di Zorro o gondoliere
    o in antico abito elegante
    in cerca di damigella
    Adesso sono attratto
    ancora dalle maschere
    per strada della mia città
    Nei giorni del carnevale
    nella piazza del duomo
    si sono radunati
    i carri degli oratori
    davanti alla folla festante
    Ed io estasiato
    davanti alle maschere
    non mi accorgo dell’ora tarda
    e del dover tornare alla quotidiana realtà. 
     

  • 07 settembre 2015 alle ore 11:57
    L'alba

    E quando in un mare di contrarietà ti perdi,
    vorresti che il sole risorgesse più e più volte
    per irrorare di energia il pensiero
    ed alle azioni
    dare la forza della roccia.
     
    Non resta, ora,
    che imparare a galleggiare
    tra bizzarrie, inganni e avversità
    in attesa che quell'alba giunga.

  • 07 settembre 2015 alle ore 10:08
    Il Silenzio Del Pensiero

     
     
     
    Il pensiero fugge
    Dall'unico ricordo
     
    È un omaggio dovuto
    Al richiamo d'amore.
     
    I pensieri notturni
    Respirano di giorno
     
    Nell’aria oltre il sole
    Sulla riva di un sogno
     
    Su castelli di sabbia
    E nuvole bianche.
     
    È un canto fuggevole
    Un futile amore di gelo.
     

     

  • 07 settembre 2015 alle ore 8:49
    Acc...occidente,prenditi le tue colpe

    E rimaniamo ancora spettatori a cullarci nei dolori di questi figli derelitti delle disperazione urlate al mondo E assistiamo inermi a spettacoli di madri mogli e sorelle che tendono le braccia al Cielo invocando la collera di Dio e le vendette delle violenze mitiche e rassicuranti e amarle perche trasformano le sofferenze dei dolori degli altri in gioie contro le morti . cesaremoceo diritti riservati Segnala abuso