username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Filtri di ricerca
  • La poesia contiene la parola
  • Nome autore

Poesie

“Uno sguardo vergine sulla realtà: ecco ciò ch'io chiamo poesia”
Edoardo Sanguineti


Le poesie dei nostri autori sono tutte raccolte qui.
Se vuoi inserire le tue poesie in una pagina a te riservata, iscriviti ora e scopri come fare!

elementi per pagina
  • 12 agosto 2013 alle ore 21:45
    Haiku

    L'ape assetata
    sugge ingorda il nettare
    poi si dilegua

  • 12 agosto 2013 alle ore 18:49
    Orgoglio sei per me

    Orgoglio d'autentica 
    purezza sei per me, 
    angelo dolcissimo...
    immenso in tua beltà, 
    in premurosa tua bontà.
    Apristi le porte del 
    mio cuore, 
    sorvolando l'immenso 
    azzurro celestiale 
    su ali di tenero amore
    particolarmente sensazionale. 
    Amore per chi t'amò, 
    amore per quanti 
    tradirono tua benevola 
    fiducia, 
    amore per chi biasimò 
    tenero fiore , 
    superbo fiore 
    immerso in suo 
    immenso candore
    ad aprire gli occhi miei 
    su nuvole che stagliano 
    purpurei riflessi 
    verso orizzonti incantati, 
    immortalati per sempre 
    nell'anima mia.
    Sei rosso di sera;
    Mai tempo riuscirà
    a scalfire tua immagine 
    riflessa in specchio d'acqua dolce, 
    dolce come volto tuo;
    lieve come anime
    in calorosa fusione 
    protratta in immortale
    Eternità.

  • 12 agosto 2013 alle ore 18:19
    Non io

    Non io qui scrivo
    vuota la mente rimbomba
    d'insensate parole.

    Non io qui canto
    stonate vengono note
    fracassando ogni musica.

    Non io qui sono
    se mai rifioriscono rime
    sul dolore e la gioia.

    Altri poeta per me
    colmando di segni la riga
    non io che scrivo.

  • 12 agosto 2013 alle ore 17:36
    Simposio d'amore

    Sei il mio mare calmo quando fuori è tempesta
    e ti osservo dormire con le tue lunghe ciglia scure
    pensieroso anche mentre sogni
    e spero che sia a me che stai pensando
    mentre stringendomi nel tuo abbraccio
     vedo scomparire il mondo.
    T'amo
    e non so perchè sia successo.
    Ho vissuto di virtù nei giorni lieti
    e di lacrime in quelli oscuri
    e mentre ti guardo
    in questo posto e adesso
    penso solo che sei il mio mare calmo
    quando fuori è tempesta.
     

  • 12 agosto 2013 alle ore 13:48
    Naviga (Impressioni)

    Finiranno giorni pesanti
    Non si parlerà più
    di giornate affaticate
    nelle cavità del cuore
    affranto
    che naviga
    in discorsi senza fine
    appiccicati ad una rete
    combattuta con prontezza
    e riflessione
    quelle manie che frenano
    rinascite desiderate
    nominandole ogni qualvolta
    che si prevedono nuove
    ondate esagerate
    calmate da strutture ricettive
    per prevenire invalicabili
    muri
     

  • 12 agosto 2013 alle ore 12:54
    Suono la mia musica

    Vivo come angelo simmetrico
    aspirando al cielo
    Di nuvole vagabonde 
    e follia 

    Ero ninfa di mare
    riemergo 
    da acque inconscie
    Cammino su pezzi
    di vetro
    Che m'hanno lanciato
    i maligni del dolore
    Vivo come angelo simmetrico
    e suono la mia musica
    in questo teatro
    allucinato 

    Ho una compagnia di matti
    e un bicchiere sempre pieno

    E questa solitudine 
    non uccide
    non logora

    Questa solitudine 
    è fiore
    selvatico
    di deserto 

  • 12 agosto 2013 alle ore 0:42
    Haiku

    Cade una stella
    Notte di inquieti ardori
    Freme la voglia
     

  • 11 agosto 2013 alle ore 22:06
    Ho voglia d'amare

    Insegnami ad amare 
    nelle dure avversità 
    della vita, 
    caro amico mio!
    Insegnami a lodare 
    il fratello: 
    quando il suo cuore 
    s'incontra e 
    si scontra col 
    mio cuore, 
    quando non v'è pace,
    soltanto rancore;
    quando la gioia stenta 
    a coinvolgere animi 
    feriti dal marcio che 
    vige in terra ribelle,
    piena d'affanni; 
    quando l'invidia e 
    la rabbia 
    apportano spiacevole 
    risentimento...
    insegnami ad amare.
    Amare è difficile, 
    lo so.
    Amare non sempre 
    si può!
    Donami forza 
    necessaria 
    per resistere ai dispetti,
    plasma animo benevolo per 
    agire senza pentimenti
    alle azioni di perfidia,
    di ingrata ingordigia.
    L'uomo non s'accontenta 
    del poco...
    ama il molto, 
    il tanto di più.
    Io vorrei che TU, 
    soltanto 
    TU... 
    m'aiutassi di più 
    a render triste mondo 
    più umano, 
    meno villano.

  • 11 agosto 2013 alle ore 20:00
    In corsia

    Nel silenzio
    sguardi che celano i ricordi

    lacrime di dolore

    che scivolano
    su gote tirate

    occhi tristi e vispi
    proiettati al domani

    a emanare
    paure e dolcezze

    raccontare emozioni
    e soffocare il dolore

    respiri affannati
    persi in gesti vorticosi

    e nelle parole

    petali di rose
    fioriti
    nei cuori impauriti

    affidare la pena
    a desideri segreti

    alla fede che placa
    i venti del male

    e alimenta nella mente
    percussioni di sogni 
    .
    cesaremoceo

  • 11 agosto 2013 alle ore 10:52
    Parole

    Avevo detto "albero"
    tanti avevano risposto
    ognuno reclamando
    d'essere il cercato.

    Avevo detto "fiore"
    e molte ebbi risposte
    di gelsomini e rose
    di astri e di magnolie.

    Avevo detto "frutto"
    vennero pomo e fico
    la fragola e il mirtillo
    l'arancia con il mango.

    Avevo detto "amore"
    e mi rispose il Sole
    la Luna venne a notte
    il cuore ad azzurrare.

  • 11 agosto 2013 alle ore 2:29
    Foulard azzurro

    Impossibile in un pensiero
    descriver dov'ero.
    Impronte sulla sabbia,
    la risacca e la rabbia
    di un temporale in lontananza,
    nessuno presente a differenza
    di te che corri a perdifiato,
    l'azzurro foulard è volato
    lui libero da ogni pensiero,
    sapeva bene dov'ero.

  • 10 agosto 2013 alle ore 23:21
    La notte di San Lorenzo

    Ci fosse almeno una stella stasera
    per affidarle un desiderio 
    le nuvole tappezzano il cielo
    non piove ed è già una buona nuova
    ma se non piove qualcosa si è avverato
    forse mentre cadeva si nascondeva
    e passando inosservata rideva
    di noi tutti col naso in su
    ad aspettar che qualcuna
    si spenga per chiedere
    in dono un pò di fortuna.

  • 10 agosto 2013 alle ore 21:43
    Questo sei Tu Uomo

    Sempre a nuotare nell'illegalità

    nella mancanza di trasparenza

    fino a sfociare 
    in utopiche derive ideologiche

    in voglie di conquista
    partorite dalla Tua natura

    a ingegnarsi ogni giorno
    per accrescerne il potere 

    e poi cadere negli abissi dell'interiorità

    ad avvelenarTi l'anima

    con i sensi di colpa
    che Ti scorrono addosso

    e si annidano
    nelle viscere del cuore

    andare a testa alta
    e passo molleggiato

    ognuno immerso
    nelle proprie voragini

    a far vedere agli altri
    tracce di dolori inventati

    per giustificare
    la Tua falsa sicurezza

    dove gli smarrimenti
    diventano intralci alla felicità 

    nell'alibi di barattare
    le sconfitte con le depressioni

    Cambia Uomo,cambia
    .
    cesaremoceo

  • 10 agosto 2013 alle ore 16:59
    LA NOTTE DI SAN LORENZO

    Perchè in questa notte
    piange anche il cielo?
    Sono gocce di stelle
    che cadono, quelle
    che come frecce
    dall'arco scoccate,
    rapide socano
    il cielo d'Estate?
    Spariscono d'incanto,
    ma, come del pianto
    che bagna la gota
    rimane la traccia,
    così nel tuo occhio,
    appena lo chiudi,
    l'effetto rivivi
    di lacrima sparsa.
     

  • 10 agosto 2013 alle ore 15:02
    Cielo di San Lorenzo

    Un manto regale
    trapunto di stelle
    è il cielo stanotte...
     
    Gioiello prezioso
    con mille diamanti
    lampi d’ambra e rubino
     
    Nei tuoi occhi riflessi
    di scie luminose
    lasciate dagli astri
     
    che rapidi appaiono
    per poi svanire
    tranquilli nel buio
     
    dove tornano lesti
    perché arda ancora
    il fuoco dei baci
     
    di giovani amanti
    che infiammano l’aria
    di mezza estate.
     

  • 10 agosto 2013 alle ore 11:37
    L'ombra

    L'ombra sulla meridiana
    segna la traiettoria del Sole
    numera l'ore del giorno.

    L'ombra talvolta sul cuore
    di un dispiacere è la traccia
    e chiama altri al passaggio.

    L'ombra non ama la notte
    nel buio tutta s'annulla
    la tenebra fa da sepolcro.

    L'ombra vuole la luce
    e la presenza d'un corpo
    mobile come la vita.

  • 10 agosto 2013 alle ore 10:48
    rinnegarsi è come morire

    Probabilmente è nell'atmosfera angusta
    che il mio animo non può voler entrare
    dove aria non esiste se le mani non esistono
    ma è nel vagare di alcune metamorfosi che
    non riesco a sedermi un attimo e ascoltare
    e volando da una spinta onirica all'altra
    svirgolo completamente dalla realtà
    che credo di saper tenere ferma
    non ci saranno luci e stelle
    non ripeterò sempre la stessa parola
    non mi farò piovere addosso casualità
    sarò più e più volte vigile sulle mie visioni
    e non piangerò, non lo farò mai più.
     

  • 10 agosto 2013 alle ore 10:09
    Il tuo volto, o donna

    O donna, lu … luce degli occhi di chi ti guarda
    donna dal sorriso seducente
    donna dalla giunonica effigie
    donna dalle generose protuberanze
    donna che serenità esplodi
    amore e fervida passione sveli
    al tuo procedere.
    D’un tratto e non t’avvedi!
    O donna, lu … luce degli occhi di chi ti stima
    donna perspicace
    donna tenera e affabile
    donna dal prodigo viso
    che emerge dal tuo gentile corpo procace
    che penetra nel cuore di chi lo guarda.
    O donna, lu … luce degli occhi di chi ti ammira
    il tuo splendido volto espressione
    di franchezza e di magnanimità
    ammalia chi l’osserva.
    O donna, lu … luce degli occhi di chi ti venera
    il tuo incantevole sguardo
    come novella Medusa
    rende  muto e inerme chi penetra
    nelle tue pupille color ossidiana.
    O donna, lu … luce degli occhi di chi ti adora
    sul tuo meraviglioso volto
    s’ergono
    il bel naso incuneato tra le magnifiche gote
    che lo modellano e lo esaltano
    le  rosee labbra carnose
    che reclamano di essere baciate
    e vi si incuneano come due preziose pietre rare
    gli splendidi occhi penetranti e accesi
    mentre si sparpagliano liberi nell’aria
    i  folti capelli neri sciolti
    che lo esaltano preziosamente.
    Tutto fa a gara in te
    con un empireo ricco di stelle
    tremolanti di vivace impulso
    per  mostrare al mondo intero
    la protuberante bellezza che t’assale.
     

  • 09 agosto 2013 alle ore 21:15
    Continuerò a vivere di Voi...

    E mi perdo

    nei lampi di luce
    che ci attraversano

    facendomi restare
    ipnotizzato dai nostri versi

    espressioni spontanee

    scintille che accendono il fuoco

    e ad una ad una e tutte insieme

    trasmettono il muto calore
    delle nostre parole

    ad accettare le nostre malinconie

    vincerle
    con la calma intima della poesia

    gustare le nostre bellezze

    senza che i vuoti
    prendano il sopravvento

    e ritrovarci ad essere
    gli uni il porto degli altri

    nel quale attraccare
    i navigli stipati
    dei nostri turbamenti.
    .
    cesaremoceo

  • 09 agosto 2013 alle ore 20:38
    Aria

    Mi distendo vagabondo nell' aria distratta
    Fra foglie ancora addormentate
    Riemergo a galla.
    Lascio sul fondo ricordi di sale
    Fra pagine verdi 
    e versi appagati
    Il lento risalire profuma di muschio 
    E si macchia di vino
    Pallida, l'attesa 
    Riempio di  nuove eleganze 
    i miei polmoni grigi.
    Pigramente.
    Poi,
     ARIA

  • 09 agosto 2013 alle ore 18:37
    Voglio provare

    Voglio provare a dire sottovoce
    parole tenere da ascoltare
    quelle che la fatica del vivere
    giovano un po' a sopportare
    sì proprio cuore insieme al fiore
    messi in un fascio per amore
    in una monorima di composizione
    che invio nel mare dell'etere
    certo di trovare chi sa ascoltare
    che della poesia fa zattera per navigare
    all'isola del sogno ove infine approdare.

  • 09 agosto 2013 alle ore 11:34
    Batuffoli di Nuvole

    Ho imbottito il tuo cuscino
    Di batuffoli di nuvole
    Per farti sognare il cielo…
    Ho dipinto la cornice ai tuoi sogni
    con l’oro delle stelle
    per renderli più lucenti.
    Ho colmato la stanza dei tuoi desideri
    di bianca schiuma di mare
    per farvi scivolare i miei baci.
    Ho celato, dietro uno spicchio di luna
    Il mio  sottile  amore…
    Ma so che ti desterai nell’aurora
    di ogni nuovo giorno,
    al pensiero di me.
     

  • 09 agosto 2013 alle ore 11:32
    Batuffoli di Nuvole

    Ho imbottito il tuo cuscino
    Di batuffoli di nuvole
    Per farti sognare il cielo…
    Ho dipinto la cornice ai tuoi sogni
    con l’oro delle stelle
    per renderli più lucenti.
    Ho colmato la stanza dei tuoi desideri
    di bianca schiuma di mare
    per farvi scivolare i miei baci.
    Ho celato, dietro uno spicchio di luna
    Il mio  sottile  amore…
    Ma so che ti desterai nell’aurora
    di ogni nuovo giorno,
    al pensiero di me.
     

  • 08 agosto 2013 alle ore 22:20
    haiku n. 115 (dolce Tomiko)

    dolce Tomiko -
    bella come un inizio
    di primavera

  • 08 agosto 2013 alle ore 22:00
    Haiku

    Piccolo e giallo
    tra le crespe di roccia
    un fiore audace