username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Filtri di ricerca
  • La poesia contiene la parola
  • Nome autore

Poesie

“Uno sguardo vergine sulla realtà: ecco ciò ch'io chiamo poesia”
Edoardo Sanguineti


Le poesie dei nostri autori sono tutte raccolte qui.
Se vuoi inserire le tue poesie in una pagina a te riservata, iscriviti ora e scopri come fare!

elementi per pagina
  • 10 agosto 2013 alle ore 10:48
    rinnegarsi è come morire

    Probabilmente è nell'atmosfera angusta
    che il mio animo non può voler entrare
    dove aria non esiste se le mani non esistono
    ma è nel vagare di alcune metamorfosi che
    non riesco a sedermi un attimo e ascoltare
    e volando da una spinta onirica all'altra
    svirgolo completamente dalla realtà
    che credo di saper tenere ferma
    non ci saranno luci e stelle
    non ripeterò sempre la stessa parola
    non mi farò piovere addosso casualità
    sarò più e più volte vigile sulle mie visioni
    e non piangerò, non lo farò mai più.
     

  • 10 agosto 2013 alle ore 10:09
    Il tuo volto, o donna

    O donna, lu … luce degli occhi di chi ti guarda
    donna dal sorriso seducente
    donna dalla giunonica effigie
    donna dalle generose protuberanze
    donna che serenità esplodi
    amore e fervida passione sveli
    al tuo procedere.
    D’un tratto e non t’avvedi!
    O donna, lu … luce degli occhi di chi ti stima
    donna perspicace
    donna tenera e affabile
    donna dal prodigo viso
    che emerge dal tuo gentile corpo procace
    che penetra nel cuore di chi lo guarda.
    O donna, lu … luce degli occhi di chi ti ammira
    il tuo splendido volto espressione
    di franchezza e di magnanimità
    ammalia chi l’osserva.
    O donna, lu … luce degli occhi di chi ti venera
    il tuo incantevole sguardo
    come novella Medusa
    rende  muto e inerme chi penetra
    nelle tue pupille color ossidiana.
    O donna, lu … luce degli occhi di chi ti adora
    sul tuo meraviglioso volto
    s’ergono
    il bel naso incuneato tra le magnifiche gote
    che lo modellano e lo esaltano
    le  rosee labbra carnose
    che reclamano di essere baciate
    e vi si incuneano come due preziose pietre rare
    gli splendidi occhi penetranti e accesi
    mentre si sparpagliano liberi nell’aria
    i  folti capelli neri sciolti
    che lo esaltano preziosamente.
    Tutto fa a gara in te
    con un empireo ricco di stelle
    tremolanti di vivace impulso
    per  mostrare al mondo intero
    la protuberante bellezza che t’assale.
     

  • 09 agosto 2013 alle ore 21:15
    Continuerò a vivere di Voi...

    E mi perdo

    nei lampi di luce
    che ci attraversano

    facendomi restare
    ipnotizzato dai nostri versi

    espressioni spontanee

    scintille che accendono il fuoco

    e ad una ad una e tutte insieme

    trasmettono il muto calore
    delle nostre parole

    ad accettare le nostre malinconie

    vincerle
    con la calma intima della poesia

    gustare le nostre bellezze

    senza che i vuoti
    prendano il sopravvento

    e ritrovarci ad essere
    gli uni il porto degli altri

    nel quale attraccare
    i navigli stipati
    dei nostri turbamenti.
    .
    cesaremoceo

  • 09 agosto 2013 alle ore 20:38
    Aria

    Mi distendo vagabondo nell' aria distratta
    Fra foglie ancora addormentate
    Riemergo a galla.
    Lascio sul fondo ricordi di sale
    Fra pagine verdi 
    e versi appagati
    Il lento risalire profuma di muschio 
    E si macchia di vino
    Pallida, l'attesa 
    Riempio di  nuove eleganze 
    i miei polmoni grigi.
    Pigramente.
    Poi,
     ARIA

  • 09 agosto 2013 alle ore 18:37
    Voglio provare

    Voglio provare a dire sottovoce
    parole tenere da ascoltare
    quelle che la fatica del vivere
    giovano un po' a sopportare
    sì proprio cuore insieme al fiore
    messi in un fascio per amore
    in una monorima di composizione
    che invio nel mare dell'etere
    certo di trovare chi sa ascoltare
    che della poesia fa zattera per navigare
    all'isola del sogno ove infine approdare.

  • 09 agosto 2013 alle ore 11:34
    Batuffoli di Nuvole

    Ho imbottito il tuo cuscino
    Di batuffoli di nuvole
    Per farti sognare il cielo…
    Ho dipinto la cornice ai tuoi sogni
    con l’oro delle stelle
    per renderli più lucenti.
    Ho colmato la stanza dei tuoi desideri
    di bianca schiuma di mare
    per farvi scivolare i miei baci.
    Ho celato, dietro uno spicchio di luna
    Il mio  sottile  amore…
    Ma so che ti desterai nell’aurora
    di ogni nuovo giorno,
    al pensiero di me.
     

  • 09 agosto 2013 alle ore 11:32
    Batuffoli di Nuvole

    Ho imbottito il tuo cuscino
    Di batuffoli di nuvole
    Per farti sognare il cielo…
    Ho dipinto la cornice ai tuoi sogni
    con l’oro delle stelle
    per renderli più lucenti.
    Ho colmato la stanza dei tuoi desideri
    di bianca schiuma di mare
    per farvi scivolare i miei baci.
    Ho celato, dietro uno spicchio di luna
    Il mio  sottile  amore…
    Ma so che ti desterai nell’aurora
    di ogni nuovo giorno,
    al pensiero di me.
     

  • 08 agosto 2013 alle ore 22:20
    haiku n. 115 (dolce Tomiko)

    dolce Tomiko -
    bella come un inizio
    di primavera

  • 08 agosto 2013 alle ore 22:00
    Haiku

    Piccolo e giallo
    tra le crespe di roccia
    un fiore audace

  • 08 agosto 2013 alle ore 21:28
    Il tuo dolce aleggiar...

    Ritorno spesso

    a quei giorni d'inverno

    in cui l'aria frizzante della felicità

    m'invase

    riempiendo di gioia il mio cuore
    per averti incontrata

    Ancora oggi i miei occhi
    si specchiano nel tuo viso

    vivace nella sua serenità

    e il cuore

    nei suoi battiti ormai stanchi

    si sfoga sempre
    nel tuo dolce aleggiare

    senza tristezza
    e neppure sgomento

    nel perpetuo

    che reclama audaci aspirazioni
    e da voce alle emozioni 

    e provare

    a sperare in un futuro
    che sembra voler arrivare

    solo alla prossima alba

    nella pioggia di lacrime

    così silenziose
    da non far rumore

    nei riflessi abbaglianti
    della tua anima

  • 08 agosto 2013 alle ore 20:56
    In cucina

    Ho pelato due patate
    poi le ho fatte a tocchettini
    con le tenere zucchine.

    Un mezzo pomodoro
    mi ha chiesto di partecipare
    con dei fagioli amici sventati.

    Seppure in ritardo ristrettisi un poco
    saltati in padella prezzemolo e aglio
    non han la cipolla in pianto lasciato.

    Nell'acqua di fonte conditi con sale
    e un filo di olio d'oliva fragrante 
    sobbollono a basso calore 
    così che in un'ora felice è il creatore
    e vien l'acquolina a te mio lettore.

  • 08 agosto 2013 alle ore 9:06
    Amo la donna

    Amo la donna
    ché mi ha dato il respiro.
    Amo la donna
    ché mi dà il sospiro.
    Amo la donna
    ché mi fa cogliere il senso della vita.
    Amo la donna
    ché mi fa credere nel Paradiso.
    Amo la donna
    essenza dell'esistenza.
     

  • 07 agosto 2013 alle ore 22:37
    Marina

    Sorge il sole alla marina
    dalle spume belle di luna
    che accarezza di rosa
    mentre l'aria profuma
    dei limoni la zagara
    aperta alla luce fiorita.

    Dal largo torna la barca
    del pescato s'appesa
    sulla riva una femmina
    viva la sogliola acquista
    e d'un sorriso la paga
    bruna sirena che incanta.

  • 07 agosto 2013 alle ore 22:27
    Momenti no

    E camminando su e giù

    mi guardo intorno

    in un andirivieni frenetico di sensazioni

    con i pensieri che stuprano l'anima

    E cresce la voglia
    d'esser recluso nei sogni del desiderio 

    nella fredda disperazione
    di chi  si ribella al destino

    a una vita segnata dalle lacrime

    a rimarcare i ruvidi tratti del volto senile

    e risvegliare arcaici rimpianti
    che intossicano il cuore

    lacerazioni continue
    che annientano le percezioni

    Là muore l'uomo sensibile 
    e il suo intuito 

    nell'ambiguità di questo mondo immondo
    .
    cesaremoceo

  • 07 agosto 2013 alle ore 17:42
    Viaggiare

    Si, viaggiare …
    E l’ansia già mi prende
    poi io mi dico, e spesso mi convinco
    che pure se distante dal luogo ove risiedo
    son sempre io, me stesso, ovunque vada.
    Mi porto dentro al cuore
    preoccupazioni, affanni e gioie
    se vi sono,
    in viaggi senza meta, ma per cercar bellezza
    e con curiosità.
    Viaggiare
    vorrei e non vorrei.
    L’altrove sconosciuto,
    oggi mi rende inquieto.
    C’è fascino e paura nei  luoghi che non so,
    che non ho mai veduto.
    E oggi  io confesso,
    per quanto  sia felice di girar per il mondo
    e grande in me la sete d’avventura sia,
    io,
    sento il desiderio di ritornare presto
    a casa mia.
     
     

  • 07 agosto 2013 alle ore 16:48
    Haiku

    I Petali arancio
    in giardino di giada
    oasi di luce

    II Esame accorto
    tolte le foglie marce
    protetti i fiori

  • Sei stato il mio fiore
    cullato dalle ali del vento,
     
    ti ho tessuto  fili d’oro
    bagnati di nebbia
    da avvolgerti intorno
    come un manto,
     
    ho rubato il giorno senza fine
    per stenderlo sui tuoi occhi.
     
    Sei stato il mio fiore, l’unico e il più raro
     
    e io come un ladro
    ti ho rubato al niente
    per donarti il tutto,
    l’incanto e oltre.
     
    Ma tu sei sfiorito all’alba,
    fuggito sul filo dell’oriente,
    preda di sere fredde e silenziose.
     
    Sei stato il mio fiore, figlio,
    ma nessun fiore per te
    potrà raccogliere le mie parole
    né la rugiada il mio pianto.
     
    Perché sei svanito in un lampo
    e a me non è rimasto che il niente.
     
    Da “Uno scrigno è l’amore” 2007
     
     

  • 07 agosto 2013 alle ore 11:31
    Preghiera al Mio Angelo Custode

    Angelo del Cielo,
    infinita beltà caratterizza 
    tuo spirito di luce ardente, 
    apportando in me attenzione 
    particolare 
    verso giorni 
    in apparenza 
    tutti uguali.
    Sei tu 
    impareggiabile protettore. 
    Tu mia guida superba 
    ad osservare miei passi imperfetti, 
    a condurre il mio corpo 
    terreno 
    verso Salvezza che 
    ognuno implora, 
    ognuno spera.
    Grazie Angelo mio!
    Grazie infinite 
    dolce Amor mio.
    Ingrati noi siamo 
    verso tuo esser celestiale, 
    nel non capire quanto 
    tu ci stia accanto,
    pronto lì... 
    a protegger 
    nostri incauti passi...,
    fatali senza tua presenza.
    Angelo mio... 
    Dio t'affidò compito 
    tanto arduo, 
    tanto duro da mandar giù. 
    Nonostante ciò, 
    sento la tua amata presenza 
    dentro il mio cuore, 
    ti ringrazio e 
    ti adoro con tanto,
    infinito amore.

  • 07 agosto 2013 alle ore 10:34
    Prova ad amare

    Prova ad amare
    chi non t'ha amato
    guardandolo con altri
    occhi più attenti
    scoprendo buone ragioni
    del perchè non ti è stato vicino
    quando serviva il suo aiuto incisivo
    per raggiungere traguardi lontani
    usando la parola vincitore
    assicurandosi protezione sicura
    per tutta la vita
    Le ricompense avrai
    salendo sul trono più alto
    anche se tu sofferto hai

  • 07 agosto 2013 alle ore 3:02
    Il tuo sorriso

    Un fascio di luce bianca
    emana il tuo sorriso
    che hai sempre inciso
    sui mille volti della tua vita
    e non smette di illuminare
    la gente attirata
    dal tuo modo d’amare.
    Sei una fonte incessante
    di carica positiva,
    sei la vita stessa
    ed il primo elemento
    che tesse visioni di meraviglia.

  • 07 agosto 2013 alle ore 1:49
    La piramide della bellezza

    Giochi da Sfinge
    e di rosa mi avveleni,
    sguardo di spine
    che non lascia scampo.
    Ti muovi da padrona
    tra gli indovinelli
    con le tue labbra
    trionfanti sul mio petto.
    Tra le tue gambe
    che le mie mani bramano
    sciolgo gli enigmi
    ed i misteri
    che preda e cacciatrice
    tu mi poni.

  • 06 agosto 2013 alle ore 22:09
    E meno male che ci sei...

    Aspiro profondamente
    queste notti d'insonnia

    tra i mille pensieri
    che martellano la mente

    nella quiete più avvolgente

    Spirali di tristezza
    scintillano nel cielo

    tra le stelle

    nel loro pulsare lucente
    preludio di un domani stupendo

    Accarezzo questi istanti
    nella pace del silenzio
     
    a sbandierare l'inconscio

    unico contatto con l'universo

    e tirar fuori le più intime emozioni
    dalle prigioni di quest'asfissiante attesa

    L'immagine del tuo sguardo
    mi ridà forza

    in quest'assurdo abbandono

    a ricordarmi le tue parole

    nell'immenso mare del nostro amore

    con il soffio delle tue carezze
    a domare il mio tribolare.
    .
    cesaremoceo

  • 06 agosto 2013 alle ore 17:55
    Haiku

    Corpi in estasi
    Caldi arpeggi d'agosto
    Note sensuali
     

  • 06 agosto 2013 alle ore 17:41
    Haiku

    Chino coltivo
    sul balcone di casa
    fiori di luna

  • 06 agosto 2013 alle ore 17:14
    Figli miei

    Vi lascio in dono la mia vita.

    In cambio voglio solamente 

    un vostro sorriso.

    È ciò che desidero da voi

    per poter continuare a vivere 

    in quell’altra vita

    nascosta tra i pensieri umani.

    La mia vita...!

    È tutto ciò che io vi possa offrire,

    oh figli miei.

    Piena di pianti e di dolori;

    ma piena anche d’allegria 

    e delle vostre carezze.

    Vi lascio in dono la mia vita.

    In cambio voglio solamente 

    un vostro sorriso.

    Un sorriso per continuare a sperare

    di esser sempre vostro padre.