username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Filtri di ricerca
  • La poesia contiene la parola
  • Nome autore

Poesie

“Uno sguardo vergine sulla realtà: ecco ciò ch'io chiamo poesia”
Edoardo Sanguineti


Le poesie dei nostri autori sono tutte raccolte qui.
Se vuoi inserire le tue poesie in una pagina a te riservata, iscriviti ora e scopri come fare!

elementi per pagina
  • 27 ottobre 2012 alle ore 3:14
    Perso

    Scende la notte , e io faccio a botte
    con una strana sensazione ,
    non è niente di diverso
    dalla solita desolazione
    di un destino rincorso e perso .
    Anche con tutto al proprio posto ,
    niente di rotto , il cielo terso ,
    manca la gioia dei tuoi passi
    e la stanza che attraverso
    è un mondo di silenzio ... se potessi
    dirti quanto ti penso .

  • 27 ottobre 2012 alle ore 3:03
    Inverno

    Inverno metti a dormire gli animali,
    stringi il giorno e allunga la notte,
    di bianco accecami con la soffice neve
    e con la scusa del freddo, 
    la persona amata
    fammi abbracciare.

  • 27 ottobre 2012 alle ore 2:24
    Gemini

    Son fatto di luce
    e mi specchio nel buio,
    degli opposti il re,
    son bianco di giorno
    e nero di notte.
     
    Son coerente
    con le mie incoerenze,
    vago coi pensieri miei
    sembran  nuvole
    che vanno qua e là.
     
    Son onesto
    nelle mie bugie
    e fingo la verità,
    non per cattiveria
    ma per necessità.
     
    Son Gemini,
    sono doppio 
    e mi conosco a metà,
    preferisco i numeri pari
    perchè i dispari mi fanno pietà.

  • 26 ottobre 2012 alle ore 21:51
    Aspettando il giorno...

    Si spera nel domani
    nel giorno che sarà
    nell'amore aspettato
    nelle cose non condivise
    nella crescita...
    di non trovare l'inezia,
    ma l'intelligenza.
    Spero in te
    in me
    nel mondo che cambia.
     Spero di trovarti li
    ad aspettarmi,
    per sentirmi dire
    semplicemente:
    "mi sei mancata"...

  • 26 ottobre 2012 alle ore 17:39
    Haiku

    S'inebria ottobre
    E' preludio d'inverno
    Fremono  i sensi!

  • 26 ottobre 2012 alle ore 16:31
    Tre Cento Quarantaquattro

    Vi auguro di essere voluti subito, ancora e sempre . Di essere voluti Sin dalla prima semina , che se la semenza  ha già memoria e cuore per voi, il raccolto non potrà che frinire come e più della secca cicala sotto l'ala rossa di agosto. Di essere voluti mentre trottate senza zoccoli nel ventre che vi maneggia e ancor prima , che il vostro morso non sia accomodato da un governo dubbioso e le redini fatte incerte da una mano tremante. Vi auguro questa che e' la falla che mi allaga, la spina che mi rallenta, l'orfanezza che mi alleva. 

  • 26 ottobre 2012 alle ore 15:08
    La nostra sorella gemella

    Tutti noi abbiamo
    una sorella gemella,
    di cui conosciamo l'esistenza,
    ma non l'identità. 
    Sappiamo
    che nasce con noi
    e viviamo con Lei,
    fianco a fianco,
    tutta la nostra vita.
    Ella, al contrario di noi,
    sorride
    a tutti con naturalezza;
    frequentando gente
    sommersa dall'opulenza, 
    mai sazia,
    gente invasa dallo sfarzo, 
    mai generosa,
    scorge il nulla,
    autentica verità dell'apparenza;
    ha la mente libera
    da pregiudizi o preconcetti,
    non fa distinzione di sesso,
    razza,religione,
    età o classe sociale.
    Di questo tutti noi ne
    siamo contenti,ma
    speriamo di incontrarla 
    il più tardi possibile,
    anche se,in realtà,
    non la conosceremo mai
    perchè nello stesso istante
    in cui Lei deciderà di rivelarsi,
    noi saremo già...aldilà.

  • 25 ottobre 2012 alle ore 22:00
    Nell’attimo umido

    Mentre per altri dipingo
    immagini di anime sole,
    voci di bimbi gorgogliano
    in felici echi lontani
    Calata nell’afa
    di questa domenica bianca
    il mio umido attimo tocco
    e sorrido.

  • 25 ottobre 2012 alle ore 21:34
    Chiedi al cielo (Impressioni)

    Chiedi al cielo
    cosa vuoi
    per amare
    comprendere
    veramente
    che intorno a te ci sono malattie
    che respirano il tuo egoismo
    L'amore non si compra
    è un fiore delicato
    da coltivare con cura
    nella sua veste colorata
    di preziose collane
    dalle perline variopinte
    le quali hanno un significato
    particolare
    ogni verità
    bella e brutta
    nella sua ostile vanità

  • 25 ottobre 2012 alle ore 21:07
    Gli ultimi raggi di Sole

    Protesi verso
    gli ultimi raggi di Sole
    respiriamo il Mondo.
    Abbracciamo i profumi
    di colori accennati,
    non più intensi, ma delicati
    sfumano nell'appassire.
    L'aria tiepida accarezza
    gradita il volto e i colori estivi
    s'inchinano all'Autunno
    che lentamente ammanta
    la  bella Natura in procinto
    di cambiar le vesti.

  • 25 ottobre 2012 alle ore 20:11
    Come allora

    Ora,
    come allora,
    negli occhi ti vedo
    calda d'amore.

    Il senso
    del tempo trascorso
    vive nel sorriso
    di nostra genie.

    Ora,
    come allora,
    un'unica parola
    silenziosa freme :

    Amore.

    23.10.2012

  • 25 ottobre 2012 alle ore 18:51
    Intreccio di anime

    Ti ho sempre cercata,
    persino prima della mia nascita.

    Ti ho sempre voluta,
    anche senza mai conoscerti.

    Dopo tante morti e nascite,
    ti ho trovata tra migliaia di anime.

    Sei l'altra metà della mia mela,
    una parte di me che mi mancava.

    Ed ora siamo una cosa sola,
    tu in me ed io in te, per sempre.

  • 25 ottobre 2012 alle ore 0:51
    Sperando che la meta sia vicina

    E’ come andare
    senza sapere dove
    senza averne voglia
    sperando solo
    che la meta sia vicina.

    Sentire il peso dei pensieri
    il dolore dei ricordi
    l’amaro della sconfitta...
    Non riuscire a comprendere più,
    a conoscere il senso della vita

    e mentre ogni cosa si allontana
    il mondo ti schiaccia
    tu non hai più cuore né anima
    sei un orpello inutile
    un involucro abbandonato

    intorno a te c’è il mondo
    che lotta sempre
    in un’eterna sfida per la vita.

  • 24 ottobre 2012 alle ore 23:46
    L'inverno dietro la porta

    Nell'aria la pioggia
    profuma d'inverno.
    Grosse gocce tagliano
    l'aria fresca,
    aitanti scrosci cadono
    fortemente al suolo...
    Un leggero venticello
    soffia tra i rami
    degli alberi intristiti
    e spogli,
    stille effimere di freddo 
    sventolano sul mio viso
    stanco...
    L'inverno arriva
    con le sue grandi braccia
    avvolgendo tutto,
    diventandone padrone
    e sovrano...
    ... permangono
    i desideri e
    le speranze...e...
    m'invitano a sognare...

    cesaremoceo

  • 24 ottobre 2012 alle ore 23:29
    haiku n.99 (presso la stufa)

    presso la stufa
    rammenda calze grosse
    la cara nonna

  • 24 ottobre 2012 alle ore 23:27
    Un sorriso

    Vorrei fermare il tuo tempo
    lasciar scorrere tutt'intorno,
    ma la vita non lascia scampo
    fa seguire la notte al giorno.
    Faccio tesoro del tuo sorriso
    da egoista vorrei tenerlo tutto per me,
    ma posso esser generoso
    e donarlo a chi non è felice come me.
    Così stranamente mi rimane
    una sacca vuota da portare,
    che potrò riempire per settimane
    con l'amore che mi vorrai dare.

  • 24 ottobre 2012 alle ore 22:49
    Storia di ogni ruga

    Raccontami la strada
    che nascondi
    tra le mappe di ogni ruga
    asfaltata dai successi
    e dagli errori.
    Ancora io non l’ho percorsa.
    Cosa si vede
    dai colli dell’età
    canuti e saggi
    che ci mostrano la via?
    Anch’io sento
    gli impulsi che sentivi,
    gli occhi curiosi
    da spaccare il mondo.
    Anch’io dovrei sbagliare
    e forse voglio
    perché ho bisogno
    di ropermi il capo per capire.
    Ma la tua pacata voce
    ha un fascino
    che non mi so spiegare
    e allora mi fermo qui
    e ti sto a sentire.

  • 24 ottobre 2012 alle ore 19:34
    A lei

    O luna non uscir stasera
    c’è già lei ad illuminar la notte.
    O luna tu che hai visto
    la caduta di imperi,
    la nascita di persone illustri,
    sai di essere fortunata
    solo perché ti è dato di scrutare
    la sua bellezza?
    Faccio affidamento alla tua
    saggezza millenaria,
    stasera lei è in giro,
    fa’ che la notte sia notte,
    perché non si è mai vista
    una notte illuminata da due lune.

  • 24 ottobre 2012 alle ore 19:13
    Gli amanti

    Scambi di sguardi
    e abbracci leggeri.
    Carezze e coccole
    tra dolci baci sottili.

    Ginocchia tremanti
    e bassi sospiri.
    Abbracci più caldi
    e baci mozzafiato.

    Corpi in fiamme
    pieni di passione.
    Caldi momenti
    di sesso sfrenato.

    E gli amanti s'alzano,
    si vestono e vanno
    dopo un affettuoso
    caro "ciao a presto".

  • 24 ottobre 2012 alle ore 13:32
    Il campo del tenero amante

    Il campo di giallo di grano s’infiamma,
    ritorna il sorriso di donna
    Sabbia si appiccica al collo
    carezze salienti avvolgono il corpo
    e si infiamma
    di giallo di grano la mente
    Sotto la mano
    sensuale carezza sfiora la pelle
    è un campo che di grano s’indora
    Le labbra sul campo indorato
    bagnano e irrorano
    gli ultimi chicchi assetati
    L’arsura diventa tempesta
    e distese di chicchi di grano
    dissetano i sensi
    Il campo, del tenero amante.

  • 24 ottobre 2012 alle ore 13:29

    Tutti vorrebbero salvarmi: mi allungano corde, tendono braccia, scongiurano la vicinanza alle mie ossa dell'acciacco imprevisto. Mi scansano dal morbo, scostano l'inciampo che il mio piede già annusa, ma poi mi accorgo che vengo indicata come la matrice del pidocchio sorpresa sul bulbo. Il loro tentativo e' ostensorio senza miracolo, una bandiera che non crede nel vento. Li guardo vestiti della rossa bugia del soccorso mentre annego con la mia carne legata alla gola. 

  • 23 ottobre 2012 alle ore 22:46
    In alto canti

    -PARTI UCCELLO
    --UCCELLO VOLI
    ---VOLI IN ALTO
    ----IN ALTO CANTI
    -----CANTI IN ARIA
    -----ARIA DI CANTI
    ----CANTI IN ALTO
    ---IN ALTO VOLI
    --VOLI UCCELLO
    -UCCELLO TORNI
    - - - - - -
    TORNI?----UCCELLO?

  • 23 ottobre 2012 alle ore 22:30
    Ombre note

    Ho visto ombre vagare
    nelle note
    e smorfie beffarde
    accecare il silenzio.

  • 23 ottobre 2012 alle ore 21:15
    Il sole più non scorge

    Si spegne la sera
    e lentamente scorre
    per posarsi sul ramo
    che l’alba attende

    Si accendono le stelle
    e penetra la luce
    nel cuore impietrito
    dell’uomo che più

    il sole non scorge
    perché il pensiero
    è granitico e l’orizzonte
    non sogna.

  • 23 ottobre 2012 alle ore 18:22
    Lampade

    posate sun un tavolo di legno
    sprigionano bellezza nel giorno
    ma nel contesto della sera
    sostengono il coraggio mai bastante
    della vita.