username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Filtri di ricerca
  • La poesia contiene la parola
  • Nome autore

Poesie

“Uno sguardo vergine sulla realtà: ecco ciò ch'io chiamo poesia”
Edoardo Sanguineti


Le poesie dei nostri autori sono tutte raccolte qui.
Se vuoi inserire le tue poesie in una pagina a te riservata, iscriviti ora e scopri come fare!

elementi per pagina
  • 06 settembre 2018 alle ore 13:30
    I battiti della gioventù

    Sente il cuore ancor di ragazzo
    che batte frenetico

    la mente

    quando da un pugno di pensieri
    fa nascere certo

    il fascino di quel trionfo

    che svela i miracoli
    facendoli divenire realtá

    E' quello il momento in cui

    si raggiungono i sogni
    e ripensiamo ai nostri vent'anni

    nella pretesa di sentire il cuore
    con ancora i suoi battiti da ragazzo
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 06 settembre 2018 alle ore 13:28
    Anomale stagioni

    Capitato per caso e per amicizia
    dentro il mio bel sorriso
    spingo con forza
    il carrello del mio Essere
    nel timore profondo
    che la vita possa tradirmi
    E resto sul chi va lá
    nella tensione immane
    che trapassa il mio inconscio
    e la sua complicitá
    con l'equilibrio intermittente
    a non fidarsi di se stesso
    e la mente a cercare
    quanti piú soci di ribellione
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 06 settembre 2018 alle ore 13:26
    Schiaffi

    Il mio sguardo

    a ripercorrer il cammino della vita

    il mio romanzo raccontato nell'ironia

    accaduto tra gorghi di torbide parole
    estasi di passioni a lacerare l'anima

    Squallida merce di scambi nascosti

    dove cerco tracce

    che m'aiutino a riabbracciarmi
    e evadere da questa eterna prigione
    .
    Cesare Moceo destrierodoc

  • 06 settembre 2018 alle ore 13:24
    Solitudine, cara amica mia

    Forti desideri sento
    di sottrarmi alle luci della ribalta

    e rinchiudermi a doppia mandata
    nella dolcezza che mi riempie il cuore

    E mi abbraccio alla mia solitudine
    nella voglia di fermar con Lei il tempo

    parlandole di me

    di noi

    del mio piacere di stare in sua compagnia
    a dar parvenze di luce alle mie tenebre

    e del mio sentirmi degno della sua stima

    Insieme facciamo lunghi viaggi nei sogni
    a far visite a chi é prigioniero di vita

    spiacendoci al risveglio
    d'aver distrutto quelle dolci illusioni

    Né mi entusiasmo d'onori o riconoscimenti

    né so se i sogni son la realizzazione dei desideri
    oppure se e' vero il contrario

    ma a volte vorrei
    che nel bene e nel male fossi ignorato
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati

  • 06 settembre 2018 alle ore 13:21
    La memoria è il filo dei ricordi che non si spezza

    Vivo
    con entusiasmo e effervescenza

    e con i segni ancora impressi nel cuore
    del mio laicismo convertito

    Autocosciente

    rinchiuso nella bolgia
    della grande ricerca comune

    m'accorgo ancora una volta di più
    della mia diversità

    del mio discernimento

    attraverso il quale manifesto
    la mia verginitá culturale

    E rifletto su una possibile revisione
    del filo dei ricordi
    .
    Cesare Moceo destrierodoc @
    Tutti i diritti riservati.
     

  • 06 settembre 2018 alle ore 11:38
    Fine estate

    È tempo di riavvolgere le strade.

  • 05 settembre 2018 alle ore 22:57
    Frammento 16

    Modellare versi
    mentre ascolto jazz...

    Una goduria!

  • 05 settembre 2018 alle ore 22:53
    Frammento 15

    L'ho sempre desiderato...
    Ti ho ritrovata
    senza che ti cercassi

    Temevo di farlo!

  • 05 settembre 2018 alle ore 18:44
    Ti sfiora mai pensiero

    Ti sfiora mai il pensiero di noi due insieme,
    quando i nostri sguardi si incontrano
    a metà strada tra la finestra e il mare,
    che si baciano e innamorano
    come fosse la prima o ultima volta.

    Quando davanti a quelle onde taci,
    infrangendo la speranza tra i tuoi scogli.

    Allora gli occhi li chiudo e penso alla tua mano sul petto,
    a cui vorrei offrire i battiti del mio cuore che non urla meno,
    che è arrabbiato di più.

    E che il pensiero di noi due insieme lo sfiora,
    mentre beve acqua salata dalle tue guance.

  • 05 settembre 2018 alle ore 17:14
    Emozione

    Raccoglierla fra le mani
    - ecco cosa vorrei -
    prenderla e tirarla su 
    fino a coprirmene,
    abbracciarla e stringerla forte,
    sentirla palpitare e respirare
    poi baciarla, sentirne il tepore,
    guardarla da vicino e sentirla mia
    - ecco cosa vorrei
    di questa emozione che sei.
     

  • 04 settembre 2018 alle ore 22:58
    Sto con i mandorli e betulle

    Sto con i mandorli e betulle
    e liane di distanze,
    per pochi giardinieri 
    si apre il seno del lupo
    non c’è raggiro, sono io 
    perso e trovato,
    meraviglia di accordi, le foglie
    che voi non afferrate
    se vogliono, mi affaccio
    di lato al vento
    e tanto giuro di aver visto:
    l’ho vista, più aspra 
    e dolce di un’erba rampicante
    aggirarsi, da gazza spettinata
    intorno al mio pensiero colibrì
    -dio, quanta tenerezza.

    ___
    Ispirata da "Il barone rampante", Italo Calvino

  • 04 settembre 2018 alle ore 13:08
    - un'ora di fischi -

    Nel caso mi capitasse davvero
    Non farei nulla
    Cadorna è solo un treno semiaffollato
    La fiaba dei tre cappelli e
    Delle borse “Esselunga” affusolate
    Dopo l'incarto dei vestiti

    Un’ora di fischi
    Io e te e loro come ruvide
    Saponette del cordone a disagio
    Si sta in piedi per le maniglie o
    Seduti nel corridoio o sull’uscio
    Che batte un cik ciak costante

    Il cielo non ha ancora girato la strage
    Del miracolo dentro le nubi

    [ Figure sospese
    Mucchi di bisbigli ]

    C’è il lavoro irreale dei microbi
    Delle parti interne

    Che ci infettino mentre
    Volgiamo la voce alle spirali
    Al niente

  • 03 settembre 2018 alle ore 11:52
    Mantica

    Intersecante Isidora Mantica....Mani che Abbracciano l'Aria.....Trattenendo i Tuoi Occhi.....

  • 02 settembre 2018 alle ore 17:45
    Mi emozionano sempre

    Mi emozionano sempre
    intramontabili veramente
    quando le ascolto
    mi faccio trasportare
    più dalla musica
    che dalle parole
    può darsi, perchè
    la leggerezza è un'azione 
    lenitiva dalle lettere
    non esce niente
    da far distendere i nervi
    mentre tasti lenti
    conquistano l'anima
    accarezzandola nei punti
    giusti facendoli sparire
    facendo nascere pensieri
    meno cupi arrivando al sole
    ed alle stelle, sorridenti

  • 01 settembre 2018 alle ore 22:08
    Siate positivi!

    Non fatevi mai abbattere da nessuno.
    Resistete alle intemperie, agli ostacoli,
    a tutto ciò che possa intralciare
    il vostro cammino terreno.

    Siate forti,
    colmi di gioia e audacia.
    Vivete e non sopravvivete!

    Nonostante apparenti tribolazioni,
    momenti di dolore vero,
    attimi di sconforto momentanei
    guardate tutto sotto un'altra ottica,
    una prospettiva realmente migliore
    positiva per voi,
    per il vostro animo e cuore 
    che è in tempesta adesso.

    Sfruttate al meglio il vostro tempo;
    siate uomini e donne
    valenti, propositivi.
    Non fatevi mai circuire da gente negativa;
    allontanate tali persone 
    per il vostro bene e benessere interiore.

    Siate esseri umani risoluti;
    non fatevi scoraggiare 
    da momentanei periodi
    di desolazione o tristezza.

    Sorridete in cuor vostro
    alla vita stessa,
    anche se tutto può apparirvi buio 
    o senza alcuna via d'uscita e fuga
    da situazioni non belle.

    Siate solari anime belle,
    animi forti, cuori impavidi e leali
    pieni di buoni aneliti,
    ottimi, positivi e sani fermenti interiori
    di vero Bene e gioia
    anche per il prossimo.

    Siate voi stessi;
    siate sprone, stimolo
    anche per chi avete vicino.
    Siate positivi!

  • 01 settembre 2018 alle ore 12:58
    Respira il mare

    respira il mare
    lo scoglio, dentro il buio-
    puntato a est

  • 01 settembre 2018 alle ore 9:42
    Essenza

    Cammino alzando i piedi
    e il corpo grato risponde
    alla carezza di frasche ed erba.
    Sale dalla terra l'Essenza
    che la mente da sempre nutre.

    01 Settembre 2018

  • 31 agosto 2018 alle ore 20:39
    Un giorno come tanti

    Alle prime luci dell’alba
    sento il bisogno di fare colazione
    mi alzo ai piedi della palma
    e sono pronto in azione
    preparo caffè e focaccia
    col buongiorno in faccia
    ogni giorno è un viaggio diverso
    in mezzo all’universo
    volevo ringraziare tutti quanti
    in questo giorno come tanti

  • 31 agosto 2018 alle ore 13:41
    Frammento 14

    La tua anima
    mi fa innamorare,
    giorno dopo giorno.

    Irresistibilmente

  • 31 agosto 2018 alle ore 12:37
    I folletti della felicità

    Senti il tuo respiro,
    sei vivo, sei immenso,
    sei sotto un ulivo.
    L'odore d'incenso,
    l'amore di notte,
    che quando ci penso...

    Nel momento più bello
    suona il citofono,
    il rappresentante del folletto
    si presenta di petto.
    "No, grazie ragazzo,
    stavo scrivendo una poesia".

    L'amore all'alba
    è fatto di nostalgia.
    Basta carezze,
    parole dolci e sconnesse.

    Se sono felice
    è perché sento,
    prima di pensare.

    Sento il cuore gonfio,
    la voglia di amare,
    te, il cane,
    le rondini ormai lontane.

    Se sono felice
    è illogico e naturale,
    è la forza della vita,
    è la gioia che sale.

  • 30 agosto 2018 alle ore 23:42
    Periferia

    Son quelle tasche vuote che riempio con le mani e le scarpe consumate grigie come l'aria di periferia Tra capannoni vuoti e case cadenti intrigo di fili nel cielo e nel cuore Allora il freddo si fa più pungente e avvolgo anche l'anima negli spifferi della sciarpa tarmata

  • 30 agosto 2018 alle ore 19:28
    Umani e umani

    Uniti 
    germoglianti rigoglio
    linfa grezza
    linfa nobile
    umani e umani 
    inscindibili
    coste di cuore

  • 30 agosto 2018 alle ore 11:02
    Isidora Blu

    Altèra Isidora Così di Blu Benedetta....Ematica Anima Distensiva.....

  • 29 agosto 2018 alle ore 12:54
    Più di tutto l'erba alta

    La circostanza degli occhi alla luce 
    che preme da una curva,
    un’aria di domanda 
    che non dice niente. Prende la matita
    pensa e spaventa, non dice ma
    disegna un altro volto nel volto 
    apre le valve alla parte del buio
    che non sappiamo.

    ..."tra le folate d'un fumo di resina, strane figure, che sembravano fatte della sostanza stessa dei sogni..."
    M. Yourcenar

  • 28 agosto 2018 alle ore 18:48
    E non so nemmeno morire di te

    Disegno movimenti meccanici
    come punti di sospensione
    in ordine casuale
    e nutro il mio ego
    con la solitudine di un sesso dozzinale
    che non lascia spazio al vento
    e disperde l’immaginazione.
    mentre l’amore soffoca
    tra le foglie di un oleandro.
     
    E non so nemmeno
    morire di te.