username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Raffaela Ruju

in archivio dal 03 mag 2006

28 febbraio 1960, Tissi (SS) - Italia

17 ottobre 2006

Autoritratto davanti a uno specchio

Ho conosciuto il lato buono della fretta


posato alla radice dei capelli

che sfumo velocemente

troncando nettamente

quell’orbita senz’ombra

che ho tinto di nero pece


Ho conosciuto il lato oscuro dei ritardi


bianco come l’occhio dipinto

mentre passavano nuvole fredde

e il sole giaceva sconfitto alla veranda

e non potevo smettere di guardare

la ruga nuova che mi divide il mento


Ho conosciuto il lato segreto della velocità


arata nei minuti sottili

dove la perfezione non ha spazio

è l’imperfetto è solo un viaggio incompleto

in questo paese dove ascolto l’assenza di voci

dove il colore non ha suono. Solo lacrime al suolo.


Ho conosciuto il lato nuovo di me stessa

 

quando l’anima sorda usciva dallo specchio

in mille frammenti d’ombra

piatto il sorriso non rideva

steso su lenzuola di tela

zoppicando una memoria nuova


quella dimenticata stamattina.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento