username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Raffaele di Ianni

in archivio dal 03 mag 2011

02 maggio 1983, Gaeta (LT)

mi descrivo così:
...o poesia o la corda di violino appena sfiorata dall'animo che fugge...

04 maggio 2013 alle ore 19:47

Dono di nelumbo

S'affaccia tra le mani protettrici
quel sapore dimenticato nel mare
quando gli animi erano leggeri
e gli intenti all'universo proiettati.

S'affaccia e dona la sorpresa
che scuote l'istinto delle lacrime
capaci più tardi come rugiada
a solcare veloci i novelli petali.

Cosi incido il seme e i vostri nomi
nella sacralità di questa vita
aggrappata tra terra ed acqua
che racchiude causa ed effetto.

Non s'arresta questa via nuova.

Non s'arresta questa linfa.

E' via. E' linfa.

Raffaele di Ianni.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento