username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Raffaele di Ianni

in archivio dal 03 mag 2011

02 maggio 1983, Gaeta (LT)

mi descrivo così:
...o poesia o la corda di violino appena sfiorata dall'animo che fugge...

15 febbraio 2018 alle ore 11:31

Futuri

Ed avrai i mirtilli
stesi all'ombra delle mie mani
e letti ricamati d'essenze
nate da timidi amori.

Avrai i miei profumi
ed il balsamo del mare vecchio
i miei occhi scivolare
sui tuoi ribelli silenzi.

Sarai dono e respiro
d'un tempo che ha da venire
passo passo con piedi di gomma
e soffici luci riscoperte.

Avrai il cammino ed ogni colore
il rumore della pioggia privata
ed un guerriero mercenario tornato
dopo la guerra ed il deserto.

Raffaele di Ianni

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento