username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Riccardo Piroddi

in archivio dal 06 feb 2008

11 agosto 1977, Massa Lubrense (na)

segni particolari:
Battuto e Beato

15 giugno 2010

Trobar clus

La notte mi accoglie,
ed io, erro spento ed assente,
con la testa tra le mani
a mo’ di lanterna,
nello spazio desolato, smarrito,
labirinto inestricabile di puri pensieri,
reso impercorribile
solamente dalla tua scomparsa.


La notte si apre,
davanti alla mia insonnia,
mi culla nella quiete libera di volontà.
Echi del ricordo della tua voce
attraverso la calce fresca.


La notte mi prende,
con sé mi trascina
verso il principio di una nuova notte,
una oscurità palingenetica,
un eterno ritorno all’uguale.
Non ci sarà alcun canto del gallo.


Non sei più qui…

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento