username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Riccardo Pratesi

in archivio dal 16 mar 2007

10 ottobre 1955, Livorno

16 marzo 2007

Bagagli

Ho perso i miei bagagli, eppure li avevo, ne sono certo,
una vecchia scatola in latta di biscotti elevata a  rifugio
di ricordi, piccole foto, lembi di stoffa e figurine di sogni,
una valigia di cuoio di buona qualità con panni di famiglia,
buona fattura decisamente costosi, mai messi più di tanto,
non amo abitare in  gessati d’altri o leggere diversi diari,
uno zainetto blu, il colore preferito, né peso né  pieno
se non per due camicie con i bottoni al collo, una maglia
leggera ed i miei desiderata, cose mie senza costo.
Dove sono andati non faccio che chiedermelo torturandomi, 
lasciati forse in treno, così somigliante ai miei ritmi odierni,
in cronico ritardo ottuso nel  perdere coincidenze, seduto per
forma in prima classe ma con la sostanza della seconda,
a celare pianto e gioia sotto una poltrona un po’ consunta.
Dove sono… li ho persi o loro si sono nascosti  odiandomi,
mi basta trovarne uno, senza sono nudo meno che niente,
svestito anche di scelte del resto mai fatte.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento