username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rita Stanzione

in archivio dal 08 gen 2010

02 febbraio 1962, Pagani (SA) - Italia

12 giugno alle ore 17:12

C'era la quercia, c'è ancora

C’era la quercia
di ogni mattina
il rifugio immortale
 
l’altalena di  corda, sul dirupo
“tu fatti portare, tanto non moriamo”
e intanto ci gridiamo
il segreto del giorno
i sogni freschi
il mondo che saremo
 
Sembrerebbe un’adolescenza
quest’amicizia a forma d’amore
non diciamo a nessuno
ch’è nato un bacio sulla bocca
un tentativo per raccontarsi
cosa si prova ad essere più dentro
Ci siamo attraversati
 
anche senza labbra, senza voce
e senza  la purezza di un peccato
 
Un luogo insieme, nido di sincerità
fu quel calore a farci crescere
raggi di pace in direzioni del caso
 
Il meglio, l’illuminante
l’ho cercato poi -nella solitudine
Ci sono quasi…
ogni tanto, raggiungimi

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento