username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rita Stanzione

in archivio dal 08 gen 2010

02 febbraio 1962, Pagani (SA) - Italia

02 novembre 2018 alle ore 0:29

Non ti scordar di me

Fiori su fiori
coprono il freddo di primavere recise
 
qualche stagione ci lascia il respiro
 
cadono lettere senza radici
-ma il nome non serve a chi sta dormendo
un’eco torna indietro
dal puzzle di numeri e foto  
- il mondo immobile
 
Lo sciame dei vivi si affolla
a riesumare giorni finiti;
qualcuno manca, si dice
non sia capace di piangere
 
qualcuno crede che la morte
renda liberi
e ha un fiore sul davanzale
-un fragile “non ti scordar di me”
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento