username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rita Stanzione

in archivio dal 08 gen 2010

02 febbraio 1962, Pagani (SA) - Italia

23 ottobre 2017 alle ore 16:49

Piccola donna fedele a un incompreso

Qualcuno dica agli incompresi
com’è vasto il rumore degli occhi
e colga il grido dei palazzi
senza finestre.
È una piccola sagoma, fedele
a chi da solo abita il giorno
che d’improvviso volge a notte
-la mente che si affanna
e non sa riparo, non sa il ritorno-
È donna. È donna? Chi potrebbe dirlo
se lei in realtà è un’essenza unica?
Entra nel silenzio del fratello folle
nell’urlo solitario
gli dà un boccone e nutre,
cura tutti i suoi sogni
cura parole strane
di voce nata e non riconosciuta.
Quando l’ha ridestato, gli dice
ch’è dolce la luce, il sonno, il dopo.
L’assenza per paura.
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento