username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Rita Stanzione

in archivio dal 08 gen 2010

02 febbraio 1962, Pagani (SA) - Italia

26 settembre alle ore 0:17

Viso al viso

Si sveglia diversa a se stessa,
un forse, il forse esteso le trema.
La luce ha un angolo inaspettato,
la brace che cerca freschezza
per l’altra sé che oscilla
nel guscio amniotico del nonritorno.
Ora è una voce, una voce all’orecchio.
Crede sia dell’altra. È dell’altra.
Va a vibrare sul labbro
poi la percorre di taglio, di unione
-viso al viso, il cuneo
va a nutrire durezza di pietra
e anch’essa da un ultimo ritocco
getta radice e scava gocce
e vene, in dono.
 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento