username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Salvatore Castaldo

in archivio dal 27 apr 2011

09 ottobre 1961, Napoli - Italia

mi descrivo così:
Ricercatore

23 maggio 2011 alle ore 20:34

So

Conosco le note,
le frequenze,
le stoffe rasate della tua anima.
Conosco la polvere,
il bianco e nero,
i topi, la nausea; il sopravvivere.
Conosco, vigliaccamente, più te che me.
Conosco la rabbia, il perdono,
l’ennesima fuga in quei mondi paralleli.
La sabbia,
l’arsura delle rocce esposte al sole.
Conosco i cristalli,
le ferite ai piedi,
il tragitto,
il sangue che non può fermarsi
se non per l’ultima supplica:
amare ancora.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento