username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Salvatore Castaldo

in archivio dal 27 apr 2011

09 ottobre 1961, Napoli - Italia

mi descrivo così:
Ricercatore

02 giugno 2011 alle ore 15:05

Violini e tamburi

Sei a pochi metri da me,
aumentano battiti e pulsazioni,
violini e tamburi.
E’ presto, son germogli.
Noti qualcosa di strano
avvicinandoti a me.
Il tuo sguardo, che adoro, m’indaga.
Troppa energia nell’aria.
Faccio finta di niente,
rallento il respiro.
Ciao! Non riesco a parlare.
Tu mi abbracci forte,
tu hai capito tutto;
tu mi ami.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento