username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Samuel Taylor Coleridge

in archivio dal 20 feb 2002

21 settembre 1772, Ottery St. Mary - Inghilterra

25 luglio 1834, Highgate - Inghilterra

segni particolari:
Ho tentato, fallendo, con un amico, di fondare una società utopica in Pennsylvania.

mi descrivo così:
Un romantico doc! Ho sempre dato alla mia immaginazione artistica un ruolo di mediazione tra culture moderne profondamente diverse tra loro.

29 febbraio 2012 alle ore 15:48

Addio all'amore

Addio, dolce Amore! Ma non biasimare la mia verità;
Mai occhio materno vide il proprio bambino più affettuosamente di
Quanto io la tua forma; tue erano le mie speranze di gioventù,
E quando tu plasmavi i miei pensieri io sospiravo o sorridevo.
Mentre i più corteggiavano la ricchezza, o deviavano allegramente
Nei covi segreti del piacere, ed alcuni in disparte
Rimanevano forti nell’orgoglio, impacciati del merito,
A te io davo il mio intero debole cuore speranzoso.
E quando incontrai la ragazza che realizzò
Le tue giuste creazioni, e aveva ottenuto la sua gentilezza,
Dici, ma per lei se dovessi sulla terra io stimai!
I tuoi sogni solo feci, e presi la tua cecità.
O dolore! – ma addio, Amore! Andrò a rappresentarmi
Con pensieri che mi piacciono meno, e meno mi tradiscono.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento