username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Sandra Cervone

in archivio dal 02 nov 2006

01 novembre 1961, Gaeta

segni particolari:
Poetessa, Giornalista, Scrittrice.

06 novembre 2006

Amore del mio amore...

Intro: Sembra ripercorrere le orme di Pablo Neruda, in un amplesso in cui Tempo, Vita, Carnalità e Afrodite spaziano dal Cielo alla Terra, perché l’amore è Tutto, e di esso si nutre. Come una lettera d’amore insolita, ma che chiunque vorrebbe ricevere, almeno una volta, nella vita.

Il racconto

Mi vestirò di gelo, trasparente, per ricevere l'amore dalle strade. Nei miei capelli non metterò più nulla, perchè il vento possa scherzare con la luna.


Ai piedi due stelle, sai?, quelle che vivono di riflessi, perchè tu possa indovinare sempre la scia che porta al mio bene.


E ti aspetterò, oggi come ieri, come domani, per celebrare con te l'amplesso del perdono.


Sarò quel guanto che accarezza il tuo cuore, il ruscello che ti fa gemere d'incanto...


Amore mio dolcissimo!


Nel corpo di tutti questi anni già compiuti, ritroverai la sorgente della gioia!


E' la mia anima, eternamente bambina, che avvolgerà di tenere carezze la tua romantica figura...


Ti amo, cuore delle mie verità, eterno Amore!


Nudi, come sempre, sfioreremo il cielo che ci venne negato!


Allora tanto gelo si scioglierà e saremo di carne,ancora,come quando per la prima volta sentimmo scorrere questo sangue nelle mille vene!


Ogni anfratto sarà per te la strada buona, ogni battito d'ali una promessa.


Amore mio! Non dimenticare di esserci quando riacquisteremo i sensi per l'amore!


Ti morderò, ti bacerò, berrò del miele tuo tutto il creato!


E tu di me a spicchi e baci avrai la mia essenza maliziosa e vera!


Unità feconda saremo.


Amplesso eterno.


Piacere carnale che s'irradia...


Devi solo aspettare che sia notte e poi vedrai la luce del mio pianto...


Gioielli splendenti le gocce di dolore vissuto...


E t'immergerai, attento e voglioso, nel rosso mare della meraviglia!


Amplesso di catene sciolte, il nostro, aurora di quel peccato che rende eterni!


Ti amo.


Amore del mio amore fatto carne.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento