username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Simona Di Marco

in archivio dal 22 set 2009

27 maggio 1963, Roma

mi descrivo così:
Sensibile, con tanta voglia di vivere e divertirmi.... Lunatica, pazza, caotica e complicata.

19 novembre 2009

Dalla luna

Stando sulla luna riesci a guardare il mondo da un'altra prospettiva.
Riesci a farlo con distacco, senza lasciarti coinvolgere da quello che normalmente ti circonda.
Le cose sembrano tutte perfette, le persone non ti deludono ed i rumori non ti stordiscono.
Osservi tutto dall'alto, anche coloro che ami.
Li vedi da lassù, riesci a leggere le loro emozioni, ma lo fai da lontano.
Osservi le loro lacrime, ma non puoi asciugarle.
Vedi i loro sorrisi, ma non puoi condividerli.
Senti la loro gioia, ma non puoi viverla.
Proteggi te stesso ed abbandoni loro.
Ti proteggi dal dolore, dalla malinconia, ti convinci che tutto va bene, che nessuno può ferirti.
Ma sei solo.
Scambi di carezze, abbracci, baci... li osservi e ne gioisci, ma non li senti.
Non senti il tepore del fuoco che arde in un camino.
Non vedi lo splendore del mare che si infrange sugli scogli.
Non assapori il gusto del vivere insieme.
Sulla luna è tutto sfocato, luci, profumi, colori.
La luna nasconde la realtà, cela agli occhi di tutti le brutture del vivere quotidiano, ma ci impedisce di conoscere l'animo della terra e di chi la popola.
"Rimango sulla luna... e non intendo tornare!"
Se rimani sulla luna vivrai tranquillo, nel tuo mondo incantato, dove nulla può turbarti.
Se rimani sulla luna il dolore ti sfiorerà, ma non potrà ucciderti.
Se rimani sulla luna nessuno potrà mai ferirti.
Se rimani sulla luna non conoscerai delusioni.
Se rimani sulla luna sarai spettatore silenzioso.
Se rimani sulla luna, smetterai di vivere.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento