username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Simona Soldi

in archivio dal 27 ott 2009

06 novembre 1984, Pistoia

13 aprile 2013 alle ore 2:15

La Bestia

Mangia la tua carne
affondando i canini appuntiti
nel caldo liquido metallico
unico testimone della tua esistenza.
Si nutre del tuo tempo
perforando i tuoi pensieri
più innocenti.
Scorre la penna mentre
si scrivono giorni
pieni solo d’illusione
mentre ticchetta l’agonia
della pazienza, della speranza
e danza la macabra bestia
sul piano traballante di una vita parallela
che non appartiene al tuo corpo,
come il sangue che scivola via
in rivoli e rami che disegnano
quella ferita sempre aperta.
Vivere è lontano solo una parete d’aria
vivere è il filo che segue la miccia
di tutte le parole rimaste inesplose.
Vivere a volte lo puoi sfiorare,
se ti spingi abbastanza in su,
i nervi e i fasci tesi come corde
anelando verso un piano superiore.
Vivere è ereditare il fardello
del suo stesso male
E nuotare controcorrente
Per non affogare nel tuo stesso sangue.
Vivere è quello che devi imparare
prima che Lei riduca a brandelli
l’ultimo tessuto e trangugi
anche l’ultima goccia
della tua essenza.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento