username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Stefano Centrone

in archivio dal 19 dic 2011

02 febbraio 1968, Basilea - Svizzera

segni particolari:
Mi ritengo una persona tranquilla.
Odio chi fa del male ai bambini, alle donne, agli animali.
Odio molto la politica e tutti quei mangia mangia che ci sono.

mi descrivo così:
Sono un operaio da sempre. Ho iniziato a scrivere poesie nel lontano 1997. Vivo dall'82 in provincia di Reggio Nell'Emilia, terra che ho apprezzato ad amarla col tempo. Sono felicemente sposato e padre di due bei bimbetti. A settembre del 2012 ho pubblicato il mio primo libro.

30 giugno 2012 alle ore 20:36

Il silenzio

Il silenzio non ha confini.
E in passato, non ha pianto invano.
Ne tanto meno, ha sofferto invano.
Il silenzio è ciò che noi a volte, sogniamo di perdere.
È una delle tante fatiche quotidiane che ci accompagna.
È ciò che ci spaventa a volte,
più della morte; più del terrore di vivere
in questo mondo maledetto.
Maledetto da generazioni.
Il silenzio, ahimè, siamo noi.
È parte della nostra vita.
Quella vita che non abbiamo mai conosciuto,
ne mai avremo l'occasione di conoscere.
Il silenzio è tutto, il silenzio è nulla.
È nei nostri volti, privi di luce.
Quella luce che da vita
e uccide la morte.
È nei nostri cuori, nelle nostre anime,
nei nostri sentimenti, nei nostri orgogli feriti.
E non parla mai; non dice mai nulla.
Poiché a volte, è nel parlare o nel dire
che si perdere il valore della vita
e il diritto nel viverla.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento