username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Valerio Tambone

in archivio dal 13 feb 2014

16 dicembre 1977, Grottaglie (TA)

mi descrivo così:
contadino dell'arte

14 febbraio 2014 alle ore 18:13

Due ciglia ( avvicinamento all'incredulità)

Cadute dentro un libro dove tutto cade:
un uomo
un popolo bianco
un popolo nero.
Archi di luna 
stanche.
Ogni ora una crepa intorno agli occhi.

E cadono petali 
petali bagnati di un sogno
sempre lo stesso

Ogni respiro un pò d'aria in meno
quasi apnea
senza colori
senza più sentire
senza piu' guardare.

Le ore piccole di una storia disumana

 

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento