username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Vincent Cernia Vincenzo De Marco

in archivio dal 22 ott 2013

14 gennaio 1976, Grottaglie - Italia

segni particolari:
Sono un folle che scrive di sentimenti, umore e vissuto,
del bene e del male.
Sono un pazzo che su carta sputa fuori
amore e rabbia.

mi descrivo così:
Poeta e scrittore, ha pubblicato: 
- Il Mostro di rabbia & d'amore ( edito da Lettere Animate e aphorism) 2014
- Macerie (antologia di racconti) 2016
- Il Mostro Versi di rabbia e d'amore 2017​
- Rivolto a sud (pensieri e poesie) Les flâneurs edizioni 2018 AUTORE presso Aphorism, lettere animate, Les flaneurs
Vincitore di molti concorsi poetici e letterari

12 settembre 2017 alle ore 8:11

La mia terra

Mi cibo di lei
di quella terra rossa sotto i piedi
che profuma di storia,
di muretti a secco a divider poderi e casette in pietra e trattori lenti
e di un sole caldo in un cielo azzurro
le rondini e gli ulivi
e poi le spighe di grano felici mosse a danzar dal vento.
Fresco e fiero l’orgoglio di Puglia
fatto di storia antica e vigneti verde acceso  e nero intenso color vino
e donne anziane chinate a raccoglier vita
e i bambini intanto  giocano innamorati nell'erba alta
e le coccinelle e le farfalle a volteggiar serene
in lembi di un tacco bagnati dal mare intorno.
Quella terra rossa sotto i piedi
che profuma di storia
e il sole caldo in un cielo azzurro
e le rondini
e gli ulivi
e tutto il resto.
Mi cibo di lei,
la mia terra.

Commenti
Accedi o registrati per lasciare un commento