username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Viola Corallo

in archivio dal 21 giu 2017

24 gennaio 1990, Ferrara - Italia

25 marzo alle ore 13:52

Viola Corallo dixit:

Non entrare nella vita di qualcuno se non riesci ad esserne un dono

Commenti
  • Linda Landi Tante persone entrano di prepotenza nella vita degli altri per distruggerla.

    25 marzo alle ore 18:59


  • Lillo Sergi Certo...ma perché glielo consentiamo...

    26 marzo alle ore 14:00


  • Linda Landi Sì, è così. Ma quando queste persone te le trovi tra i piedi fin da piccolo, zii, cugini e parenti ancora più stretti, da un punto di vista affettivo, puoi diventare l'anello debole della catena. Dieci anni fa seguii un corso e scoprii che spesso bambini maltrattati, fisicamente o psicologicamente, poi cercano a tutti i costi l'affetto di chi li maltratta. E poi, da adulti, c'è anche l'effetto descritto nel capitolo 'Manipolazione e gaslighting' descritto, tra i tanti in 'Mi dicevano che ero troppo sensibile' di Federica Bosco.

    26 marzo alle ore 14:22


  • Lillo Sergi Non credo che accettino "a tutti i costi l'affetto di chi li maltratta" ma semplicemente perché non hanno a cui appoggiarsi essendo magari gli unici parenti che hanno o magari per paura ancora di maltrattamenti e minacce...non saprei... Non credo anche che da adulti si cerchi l'affetto di chi si è stati maltrattati a meno che non si faccia parte di quel 30% di ipersensibili di cui parla la Federica Bosco che "tendono a non imparare dalle esperienze passate ma a crederci sempre". 27 marzo alle ore 16:47

    30 aprile alle ore 12:01


  • Linda Landi Salve Lilli. Rispondo in ritardo. È come dici. Anni fa ad un seminario presentarono il caso di due bambine maltrattate fisicamente dal compagno della mamma. Queste bambine erano socievoli con gli adulti. Espressi meraviglia. Il relatore spiegó che una delle due reazioni possibili era proprio quella di 'mostrarsi brave', "così non vengo picchiata".

    30 aprile alle ore 12:58


  • Lillo Sergi Perfetto. Comunque il mio nome è Lillo e non Lilli.

    19 agosto alle ore 16:47


Accedi o registrati per lasciare un commento