username o email
password

Ti piace Aphorism?
Segnalaci su Google

Inserisci la tua e-mail per ricevere gli aggiornamenti

Autore

Virna Pavignani

in archivio dal 11 dic 2007

19 ottobre 1978, Bologna

18 febbraio 2008

il mare che ho dentro

Chiamala malattia
Questa rabbia che ho dentro e mi porta via
Verso mondi lontani
E dimentico in fretta anche l’oggi e il domani.


Chiamala incoerenza
Se non cogli ragione nella mia parvenza
Ogni mia insofferenza
Attutisce la luce e del suono l’essenza.


Pare giusto aspettare
Che ogni pioggia finisca o son onde nel mare
Questi giorni assonnati
Mille sogni da dire presto dimenticati.

Commenti
  • Augusto Villa Piaciuta per emozione e ritmica. Ben scritta.

    28 settembre 2016 alle ore 11:48


Accedi o registrati per lasciare un commento